America’s Cup 2021: barche iscritte, formula e date

Tre sfidanti - tra cui l'italiana Luna Rossa - daranno vita alla "Prada Cup": chi vincerà questa fase potrà affrontare i detentori del trofeo, i padroni di casa di New Zealand

luna rossa new zealand vela america's cup 2021

La America’s Cup è il più antico trofeo sportivo che si assegna ancora oggi, visto che la prima edizione risale al 1851. Nel 2021 la coppa sarà assegnata per la 36a volta; le regate si disputano ad Auckland perché il sindacato detentore del titolo è il Royal New Zealand Yacht Squadron.
Qui una breve guida per capire come funziona questa antica e affascinante manifestazione. Foto Carlo Borlenghi / Luna Rossa Challenge

LE IMBARCAZIONI PARTECIPANTI

Sono quattro le squadre che aspirano a vincere la America’s Cup. Le tre sfidanti daranno vita alla prima fase, la cosiddetta “Prada Cup” (una volta, per ragioni di sponsor, si chiamava Louis Vuitton Cup). Chi vincerà questo campionato, avrà il diritto di sfidare i campioni in carica per la vera e propria Coppa America. Questi ultimi sono gli uomini di Team New Zealand.
I tre sindacati sfidanti sono Luna Rossa Challenge (Italia / Circolo della Vela Sicilia), Ineos Team UK (Gran Bretagna / Royal Yacht Squadron) e America Magic (Stati Uniti / New York Yacht Club).

LUNA ROSSA

Per la quinta volta il sindacato presieduto da Patrizio Bertelli concorre per l’America’s Cup: nel 2000 la barca italiana con Francesco De Angelis vinse la Louis Vuitton Cup (battendo 5-4 America One) e contese il trofeo ai neozelandesi di Black Magic che però si imposero per 5-0. Luna Rossa ha partecipato anche nel 2003, 2007, 2010 e 2013. Dal 2007 ha i colori del Circolo della Vela Sicilia che in questa edizione ha anche il ruolo di Challenger of Record: è cioè il sindacato che ha concordato con i detentori le regole con cui si disputa la competizione.
Nel 2021 l’imbarcazione italiana è affidata allo skipper Max Sirena a capo di un equipaggio formato da 11 uomini. Lo scafo è di classe AC75, misura 20,7 metri (più un bompresso di 2 metri), pesa circa 6,5 tonnellate e ha un albero alto 26,5 metri (dalla coperta).

LA FORMULA

PRADA CUP – Le tre imbarcazioni sfidanti daranno vita a quattro “round robin” composti ognuno da tre regate con la formula del match race (“uno contro uno”). Questa prima fase comincia il 15 gennaio per terminare il 24 gennaio. Al termine verrà stilata una classifica finale: il secondo e il terzo della graduatoria daranno vita a una semifinale al meglio delle sette gare (vince chi arriva prima a quattro) tra il 29 gennaio e il 2 febbraio. Chi supera il turno sfiderà nella finale di “Prada Cup” il primo della classifica: in questo caso il successo andrà a chi vincerà per primo sette regate (tra il 13 e il 22 febbraio).
AMERICA’S CUP – Il vincitore della “Prada Cup” avrà dunque il diritto di sfidare New Zealand per la America’s Cup: il trofeo sarà assegnato a chi vincerà per primo sette regate in calendario tra il 6 e il 15 marzo.

Scatta l’America’s Cup. Tiziano Nava: “Invidio chi è a bordo di questi scafi straordinari”

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.