Novecento candidati per 10 posti da infermiere: l’esame è al palazzetto di Varese

Sono stati divisi in due gruppi i candidati che hanno risposto al bando della Sette Laghi. A metà marzo ci saranno gli orali

concorso infermieri

Novecento candidati per dieci posti da infermiere. L’Asst Sette Laghi ha affittato il palazzetto dello sport di Masnago per ospitare tutti i partecipanti che hanno risposto e sono stati ammessi al bando in emanato per l’assunzione di 10 infermieri professionali. Come avviene puntualmente, le candidature sono andate ben al di là della proposta aziendale, costringendo la Sette Laghi ad organizzare una complessa macchina per assicurare lo svolgimento della prova scritta con tutte le misure di sicurezza.

Ormai è noto che, nonostante i bandi indichino un limite di posti a disposizione, la realizzazione della graduatoria permetterà di attingere costantemente anche in futuro per ottenere nuova forza lavoro così da coprire eventuale turn over . Le graduatorie, inoltre, sono a disposizione di altre aziende ospedaliere in un’ottica di collaborazione a rete, diventata preziosa soprattutto in questo anno pandemico.

Nonostante la richiesta crescente di figure infermieristiche sia dal mondo sanitario sia da quello socio sanitario e la mancanza di professionisti diffusa, resta elevata la domanda da parte dei laureati a ogni bando emesso da un’azienda ospedaliera. Molti mirano a stabilizzare il proprio contratto, magari a tempo determinato, altri vogliono passare dal sistema socio assistenziale a quello sanitario, altri perseguono la carriera dell’infermiere del territorio, figura nuova che andrà potenziata.

La tornata odierna prevede due sessioni, una al mattino e una al pomeriggio con le prove pratiche e quelle scritte. Dalla metà di marzo si comincia con gli esami orali.

concorso infermieri

La Sette Laghi mira a reclutare gli infermieri necessari per far fronte alla campagna vaccinazioni, coprire il turn over, garantire l’attività degli infermieri di famiglia, potenziare le terapie intensive e le sale operatorie e anche per  affrontare un’eventuale nuova fase pandemica.

Oltre al bando odierno, rimane aperta la possibilità di manifestare la disponibilità a iscrivere il proprio nominativo in un elenco di professionisti disponibili a prestare attività per i momenti di emergenza legati al coronavirus.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.