Prove generali di riapertura: i laboratori del MA*GA a scuola

Le classi 1^della media S. Giulio hanno ospitato lunedì 1 febbraio le esperte del dipartimento educativo del MA*GA per un laboratorio d'arte

I laboratori del museo MA*GA in classe

Tra le novità della zona gialla, in vigore in Lombardia a partire da oggi, lunedì 1 febbraio, c’è la possibilità per i musei di riaprire al pubblico nei giorni feriali. Il MA*GA, Museo d’arte contemporanea di Gallarate accoglierà di nuovo i visitatori a partire dalla mattinata di domani, martedì 2 febbraio ma già oggi, come una sorta di prova generale, ha incontrato un gruppo di piccoli artisti in erba, andando a trovarli direttamente a scuola per realizzare insieme un laboratorio d’arte visiva.

Galleria fotografica

I laboratori del museo MA*GA in classe 4 di 12

Questa mattina Elena Scandroglio del dipartimento educativo del  MA*GA ha raggiunto in classe gli alunni di prima della scuola secondaria di primo grado S. Giulio di Castellanza (Istituto partitario Fermi) per una nuova tappa in presenza del progetto “I linguaggi dell’Arte”, frutto di una collaborazione pluriennale tra la scuola e il museo. Si tratta del secondo laboratorio in presenza, dopo quello dello scorso 25 gennaio, seguito a un percorso online svolto dai ragazzi in autunno e progettato con il contributo di Marika Brocca, sempre del dipartimento educativo del museo.
Mercoledì 3 febbraio è in programma il terzo ed ultimo appuntamento.

“Si tratta di ragazzi delle classi prima che speriamo di poter ospitare direttamente in museo per un incontro conclusivo del percorso, anche se in generale è prevedibile che quest’anno, salvo rare eccezioni, le visite scolastiche al MA*GA continueranno ad essere virtuali” spiega Scandroglio considerando le forti limitazioni alle uscite scolastiche in vigore per le scuole pubbliche.

Tornare a fare delle attività in presenza è comunque stimolante – aggiunge – Ne abbiamo pensata una in particolare legata alla prossima mostra sugli Impressionisti e rivolta ai bambini di prima elementare”. Il laboratorio sarà un “Dida box” proposto alle scuole via web: “Sarebbe bello pensare di poterlo proporre alle famiglie in presenza, una domenica pomeriggio, ma solo se le condizioni sanitarie lo permetteranno in tutta sicurezza”, precisa l’esperta.

Intanto le attività didattiche del MA*GA per avvicinare bambini e ragazzi all’arte contemporanea proseguono seguendo lo schema che ne ha fatto un fiore all’occhiello negli anni: un percorso di visita (alle opere in mostra in presenza o attraverso pdf esplicati se online) guidato da uno dei linguaggi più significativi dell’arte tra colore, forma e spazio, seguito da un’attività pratica semplice di rielaborazione dei concetti affrontati.

Per gli alunni della scuola S. Giulio il percorso era centrato sul colore: a partire da immagini di paesaggi scelti da loro per il laboratorio i ragazzi hanno estratto i colori principali, ragionando su contrasti e tonalità, per poi ricomporre l’immagine in astratto con degli intrecci.
In cantiere anche la conclusione del progetto digitale di Intercultura con gli Istituti comprensivi di Gallarate per le seconde medie, mentre a marzo partirà uno speciale laboratorio online per i ragazzi delle 2^ e 4^ primarie di Gallarate caratterizzato sempre da un percorso di visita virtuale seguito da un laboratorio pratico per cui sarà fornito a ogni studente un kit specifico di materiali.

di
Pubblicato il 01 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I laboratori del museo MA*GA in classe 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.