Fare cioccolatini o tuffarsi nel mare del triassico. Un weekend con Varesecorsi

Incontri online a partire da venerdì 9 aprile con Roberta Biasolo e l'arte dei cioccolatini fatti in casa, Roberto Pugina e la storia del pittore Goya. Sabato 10 aprile alla scoperta dei fossili del Monte San Giorgio con Anastasiya Tsyrkunovaci

Monte San Giorgio Museo fossili Meride

Come sempre il programma culturale di Varesecorsi spazia tra gli argomenti più disparati, e propone ai varesini da più di 30 anni una ricca programmazione culturale. Da questa primavera il programma strettamente culturale è online, gratuito e aperto a utenti provenienti da ogni parte d’Italia.

Nel weekend del 9-10 aprile è possibile immergersi nel mondo del cioccolato, con le semplici ricette di Roberta Biasolo, oppure fare un tuffo nel “mare” del Monte San Giorgio, tornando al Triassico, ben 240 milioni di anni fa. O lasciarsi avvolgere dal fascino di Goya, in un viaggio alla scoperta della bizzarra, tragica, misteriosa ed alquanto macabra avventura del cranio del medesimo. Altri 180 corsi online, per tutti i gusti e orari sono disponibili su www.portalecorsi.com.

Si parte dunque venerdì 9 aprile dalle 16 in compagnia di Roberta Biasolo, docente di pasticceria e panetteria allo IAL Lombardia, con “Cioccolatini fatti in casa”.  Preparare cioccolatini non è facile. Se non si seguono alcuni accorgimenti semplici si rischia di rovinarne l’aspetto e il gusto. In questo incontro possiamo imparare in modo semplice a creare cioccolatini perfetti.

Roberto Pugina venerdì 9 aprile dalle 20.45 parlerà della bizzarra, tragica, misteriosa e alquanto macabra avventura del cranio di Goya. A quasi duecento anni dalla morte di Francisco Goya y Lucientes il grande pittore romantico spagnolo fa parlare di sé per una vicenda personale avvolta nel mistero. E ancora oggi capita che qualcuno rispolveri la domanda: che fine ha fatto il cranio di Goya? I misteri, come è noto, restano tali e ciò che, in questo caso, si può fare è cercare di ricostruire le vicende che ruotano intorno al cranio di Don Francisco. Il docente Roberto Pugina, classe 1947,  ha insegnato per 40 anni discipline plastiche al liceo artistico di Varese. Solitamente si occupa di arte contemporanea.

Anastasiya Tsyrkunova sabato 10 aprile dalle 20 ci porterà alla scoperta del Monte San Giorgio, uno dei 4 siti Unesco della provincia di Varese. Il Monte San Giorgio è famoso in tutto il mondo per la sua ricca successione fossilifera che rappresenta nel miglior modo la vita marina nel Triassico medio. Le sue rocce ci svelano sia com’era l’ambiente in quella zona sia com’è cambiata la vita in un arco di tempo che va dai 242 milioni di anni fa ai 239 milioni di anni fa. Il Monte San Giorgio è collocato tra l’Italia e la Svizzera e suscita un grande interesse fra gli scienziati e appassionati non solo per i suoi aspetti geopaleontologici ma anche naturalistici, artistici e paesaggistici.

Anastasiya Tsyrkunova è guida ufficiale del sito Unesco del Monte San Giorgio e guida Ambientale Escursionistica Aigae.

Gli incontri dei weekend culturali sono online, gratuiti e su prenotazione. Per prenotarsi segui il link a questa pagina https://www.portalecorsi.com/cerca-corsi-di-iweekendculturali oppure sull’home page di www.varesecorsi.net entro venerdì alle 12.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.