Alessio Rovera è Spa…ziale: vittoria di classe all’esordio nel mondiale WEC

Il varesino conquista con Nielsen e Perrodo la "6 Ore di Spa" sulla Ferrari AF Corse di categoria GTE Am. Per il 25enne di Casbeno una prova perfetta: «Un sogno diventato realtà»

Rovera, vittoria di classe alla \"6 Ore di Spa\"

Alessio Rovera firma un’altra impresa della sua giovane ma già ricca carriera. All’esordio nel campionato mondiale endurance (il cosiddetto WEC), il 25enne di Varese centra una vittoria pazzesca nella propria classe con una prestazione memorabile. Il tutto su una pista iconica come quella di Spa-Francorchamps a bordo della vettura più amata e ambita, una Ferrari, la 488 in versione GTE.

Galleria fotografica

Rovera, vittoria di classe alla \"6 Ore di Spa\" 4 di 4

Nella “6 Ore di Spa”, prima tappa del WEC 2021, Rovera ha gareggiato insieme ai due compagni della scuderia italiana AF Corse, il danese Nicklas Nielsen e il francese François Perrodo, restando alla guida della vettura numero 83 per oltre tre ore, un segnale di fiducia nei suoi confronti da parte del team e degli altri piloti. D’altro canto Alessio ha avuto un passo imprendibile per gli avversari della classe GTE Am, una delle quattro che compongono il WEC: dopo aver ereditato l’auto in quarta posizione dal gentleman francese Perrodo, il varesino si è portato in testa a suon di sorpassi e una volta davanti ha imposto un ritmo eccellente. Tra l’altro, ha fatto segnare il miglior tempo sul giro di tutte le Ferrari con 2.14.111 (e su un’altra 488 ha corso un certo Giancarlo Fisichella). Poi è toccato a Nielsen portare a termine l’impresa gestendo con attenzione il vantaggio e districandosi bene anche nei momenti in cui è stata esposta la bandiera gialla.

Al termine delle sei ore quindi la Ferrari AF Corse di Perrodo-Nielsen-Rovera ha preceduto di 44″ la Aston Martin della TF Sport guidata da Keating, Pereira e Fraga mentre il podio di GTE Am è stato completato da un’altra Ferrari, quella del team Cetilar Racing affidata a Lacorte, Sernagiotto e Antonio Fuoco che lo scorso anno vinse con Rovera il campionato italiano GT endurance.

«È stata una gara ben condotta dalla squadra, anche se ho tenuto le dita incrociate fino all’ultimo metro – confessa Rovera al traguardo – Sapevamo di poter contare su un’auto affidabile e su un ritmo elevato perché il nostro passo è stato buono fin dalle prove. Siamo riusciti a concretizzare il tutto e siamo stati bravi a non sbagliare praticamente nulla anche nei frangenti più delicati. Un esordio migliore di questo non potevo neppure sognarlo e invece è realtà. Sono contento soprattutto perché il lavoro svolto per arrivare fino a qui ci ha ripagato in toto. Ora siamo davanti nel Mondiale e ciò significa che fin dalla prossima gara tutto sarà ancora più difficile e che dovremo mantenere la tensione ai massimi livelli come abbiamo fatto qui a Spa, dove tornare al volante di una Ferrari così competitiva è stata un’autentica goduria».

La classifica assoluta della “6 Ore” è stata vinta dalla Toyota Gazoo di Buemi, Nakajima e Hartley, vettura della categoria regina, la nuova classe Hypercar. Nella LMP2 successo del team americano United Autosports con Hanson, Scherer e Albuquerque mentre in GTE Pro la vittoria è andata alla Porsche GT Team di Estre e Jani.
Il secondo appuntamento con il mondiale WEC sarà in Portogallo, sul circuito di Portimao, il prossimo 13 giugno, con una gara sulla distanza delle 8 ore. E Rovera ci arriverà da leader della classifica di classe.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Maggio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Rovera, vittoria di classe alla \"6 Ore di Spa\" 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.