Asst SetteLaghi: “Nuovo Poas, si introducono soluzioni concrete”

La Direzione aziendale dell'Asst SetteLaghi risponde alle sigle sindacali dei medici hanno bocciato il nuovo POAS

Ospedale varese pronto soccorso ospedale di circolo

La Direzione aziendale dell’Asst SetteLaghi risponde alle sigle sindacali dei medici che hanno bocciato il nuovo POAS:

L’azienda considera prezioso il confronto con i Sindacati e lo conferma il fatto che alcune delle modifiche alla proposta di POAS inviata in Regione sono state apportate proprio su suggerimento delle sigle sindacali.

Altrettanto prezioso resta il confronto con tutte le articolazioni aziendali ed infatti le novità previste per il POAS nascono innanzitutto dalle proposte raccolte dalle Direzione dei Dipartimenti e dalle Aree Territoriali, emerse in occasione di incontri e confronti costanti che non si sono interrotti neppure durante l’emergenza covid.

L’ultimo anno e mezzo è stato ricchissimo di insegnamenti e spunti per l’organizzazione aziendale, certo ad un prezzo altissimo. Ma proprio per questo è doveroso metterli a frutto. E su questo punto c’è grande accordo, come dimostra il fatto che questo piano è stato condiviso con l’Università dell’Insubria e approvato all’unanimità dal Collegio di Direzione e dal Consiglio dei Sanitari. Quest’ultimo, in particolare, è l’organo elettivo di rappresentanza di tutte le categorie di professionisti sanitari aziendali.

È infine necessario precisare che quello che viene chiamato il nuovo POAS dell’ASST Sette Laghi è in realtà una proposta di modifica all’organizzazione aziendale stilata nel perimetro delle indicazioni fornite da Regione e che ora si trova al vaglio di Regione stessa. L’intenzione quindi è quella descrivere la nuova articolazione e i vantaggi che ne deriveranno se e quando essa sarà approvata. Possiamo però anticipare che, grazie alle modifiche al piano, si introducono soluzioni concrete relativamente a tematiche di grande rilievo, dal percorso del paziente che accede nei Pronto Soccorso alla valorizzazione dei presidi spoke, per mettere l’azienda nelle condizioni migliori per accogliere e affrontare con successo le sfide future.

Manuel Sgarella
manuel.sgarella@varesenews.it

 

Raccontiamo storie. Lo facciamo con passione, ascoltando le persone e le loro necessità. Cerchiamo sempre un confronto per poter crescere. Per farlo insieme a noi, abbonati a VareseNews. 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.