Dimissioni del vicensindaco Chiesa, Zanotti punge Reto: “Pensi di più a Casciago e meno a Varese”

L'ex sindaco, capogruppo della minoranza de La Civica, commenta la notizia dell'addio alla giunta dell'ormai ex vicensidaco e assessore al Bilancio: "Se vuole noi ci siamo, possiamo collaborare"

Generica 2020

La notizia delle dimissioni di Stefano Chiesa da vicesindaco e assessore al Bilancio sono arrivate come un fulmine a ciel sereno nella tutto sommato tranquilla vita politico/amministrativa di Casciago. Segnali evidenti non ce ne sono stati negli ultimi mesi, al di là di qualche voce e boutade che senza conferme lascia sempre il tempo che trova.

Dissidi con il resto della giunta, si dimette il vicesindaco di Casciago Stefano Chiesa

Non la pensa così il capogruppo de La Civica Andrea Zanotti, ex sindaco sconfitto alle ultime elezioni dalla lista che ha sostenuto Mirko Reto con il contributo importante di Chiesa: «Come gruppo di minoranza possiamo dire che si è palesato quello che era nelle cose da qualche tempo – spiega Zanotti -. Non abbiamo mai dato adito alle voci che giravano, ma veniva raccontato in diverse occasioni che i rapporti all’interno della maggioranza non fossero idilliaci. Le motivazioni non uscivano, ma che non andavano d’accordo lo si diceva da tempo. Ci stupisce che sia durato così tanto. La situazione si fa difficile ora, fa specie che questa cosa sia stata protocollata il 15 e non ci sia ancora il vicesindaco (le nomine, annunciate da Reto in mattinata, saranno ufficiali a breve: Alberto Gaggioni vicesindaco e Daniele Pravettoni assessore al Bilancio, ndr). Lo scritto di Chiesa dà ragione a quello che era il nostro sentore, cioè che in Comune la situazione non sia facile, al netto del Covid: dipendenti comunali che se ne vanno, non sostituiti, ci chiediamo che atmosfera ci sia in realtà, visto che loro sono arrivati come quelli che avrebbero sistemato le cose e fatto filare tutto liscio».

Zanotti dà anche una stilettata a Reto e al suo ruolo politico con la Lega a Varese: «Sarebbe il caso che il sindaco si prestasse ad amministrare Casciago e non si distraesse più su Varese, visto che si è presentato come imprenditore e non come politico e ha chiesto e ottenuto la fiducia dei casciaghesi. Allarghiamo le braccia a Chiesa – conclude Zanotti -, se vuole noi ci siamo, è stato mio assessore e al netto delle divergenze che ci sono state possiamo collaborare. Chiesa ha fatto vincere le elezioni a Reto: io fui sconfitto per 88 voti, senza Casciago Cambia e senza le 83 preferenze di Chiesa e i voti che ha portato alla lista (Lista Civica Mirko Reto sindaco Casciago Cambia – Vivere Casciago e Morosolo – Lega – Forza Italia) questa maggioranza non è più la maggioranza».

Tommaso Guidotti
tommaso.guidotti@varesenews.it

A VareseNews ci sono nato. Ho visto crescere il giornale e la sua comunità, sperimentando ogni giorno cose nuove. I lettori sono la nostra linfa vitale, indispensabili per migliorare sempre.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.