Il Circolo Magnolia non riapre per l’autunno: “A presto? Speriamo!”

I gestori comunicano: "L’unico modo con cui rivedrete le nostre porte aperte sarà quando il green pass ci darà la possibilità di riempire il Magnolia a piena capienza"

circolo magnolia dente concerto

“A presto?”. Una semplice domanda, una scritta nera su uno sfondo giallo alla quale c’è una sola risposta: “Speriamo”. La comunicazione è del Circolo Magnolia di Milano, una delle realtà più conosciute e frequentate da coloro che amano la musica dal vivo, le attività culturali, i festival, anche dal Varesotto. Il post è stato pubblicato sui loro canali social per raccontare la situazione che stanno vivendo da un anno e mezzo a causa della pandemia e delle restrizioni dovute al Covid.

“È stata una stagione fantastica, piena di soddisfazioni, gioie e felicità. Sarebbe fantastico poter usare queste parole per descrivere questi ultimi mesi, sarebbe fantastico anche poter dire, come sempre, che ci rivedremo al più presto. Purtroppo non è così”, inizia così il comunicato. E continua:

“Non è così per diverse ragioni, questi 18 mesi sono stati a dir poco impegnativi, sono stati mesi in cui abbiamo fatto tutto il possibile. Per dare un segnale, abbiamo cercato di aprire nella stagione invernale, sempre nel totale rispetto di tutte le disposizioni legate al pubblico spettacolo, non ce l’abbiamo fatta, con l’introduzione e la decisione di rispettare il coprifuoco non avremmo potuto.

Abbiamo deciso di darne un altro di segnale questa estate, ricreando una stagione fatta di concerti, spettacoli, talk, presentazioni di libri, sedute, distanziamento e mascherine. Era un segnale necessario, doveroso per la città e il territorio, è stata una decisione presa senza dubbi, come nessun dubbio c’è stato nella volontà di rispettare ogni singolo dettaglio di ogni decreto.

Abbiamo sperato che con l’introduzione del green pass ci sarebbe stata una nuova stagione degli eventi dal vivo all’aperto, che fosse, uno strumento per tornare a fare in sicurezza i concerti senza distanziamento né sedute – come tra l’altro è avvenuto all’estero – mentre è stato semplicemente un’ulteriore limitazione aggiunta alle precedenti disposizioni.

È stato difficile, complicato e pieno di ostacoli, ma è stata un’altra estate in cui comunque siamo riusciti a toglierci numerose gratificazioni, ci siamo aperti a nuovi orizzonti fatti non solo di musica. Sarebbe stata un’estate sicuramente peggiore se non avessimo avuto la compagnia di ognuno di voi e a ogni singola persona che è venuta, che ha collaborato con noi, che ha spostato anche solo una sedia ci sentiamo di dire un enorme grazie.

A chi invece ci chiede se ci rivedremo presto, purtroppo dobbiamo rispondere che non sarà così. L’unico modo con cui rivedrete le nostre porte aperte sarà quando il green pass ci darà la possibilità di riempire il Magnolia a piena capienza, senza distanziamento né sedute. Questo è l’unico modo in cui può davvero vivere la musica nel nostro locale. Ci siamo sempre battuti per il rispetto delle regole e proprio per questo motivo – a malincuore – siamo costretti a non aprire durante la stagione autunnale; perché rispettare le attuali regole non dà in nessun modo la possibilità di sopravvivere a realtà come la nostra. Noi in questo anno e mezzo siamo certi di aver dato ogni segnale possibile, ora però non possiamo più permetterci di “vivere” su gesti e intenzioni, è giunto il momento che il segnale arrivi da chi può letteralmente cambiare le cose. A presto? Speriamo”.

(foto dal profilo facebook del Circolo Magnolia)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.