Varese News

Manutenzione dell’auto dopo l’estate: ecco 5 cose (più una) da fare assolutamente

Dopo l’estate e al rientro delle ferie anche le auto hanno bisogno di un po’ di manutenzione prima di tornare al tran tran della vita di tutti i giorni tra spostamenti per impegni di lavoro o familiari e piccoli viaggi di piacere

revisioni auto apertura meccanico

Dopo l’estate e al rientro delle ferie anche le auto hanno bisogno di un po’ di manutenzione prima di tornare al tran tran della vita di tutti i giorni tra spostamenti per impegni di lavoro o familiari e piccoli viaggi di piacere. Se chi ha utilizzato l’auto per andare in vacanza ha da controllare, infatti, che i lunghi tragitti percorsi non abbiamo usurato eccessivamente alcune componenti della vettura, anche chi ha fatto spostamenti più brevi dovrebbe assicurarsi che il sole e le alte temperature non abbiamo messo a dura prova il proprio veicolo. Ecco cinque cose allora da cui partire, meglio se con l’aiuto di un professionista – un meccanico di fiducia, le officine raccomandate dalla casa madre della propria automobile, gli esperti del più vicino centro revisione auto – per un check-up completo della propria automobile che eviti brutti imprevisti una volta ripresa la routine.

Cinque cose sulla propria auto da controllare (e, al bisogno, riparare) dopo l’estate

I guasti al motore sono quelli di cui in genere ci si accorge prima e con più facilità: se il caldo eccessivo degli scorsi mesi dovesse aver danneggiato il motore dell’auto, insomma, è probabile che si siano già verificati arresti improvvisi e altri malfunzionamenti. Ciò non significa che della manutenzione auto dopo l’estate non debba far parte anche un controllo al motore e, soprattutto, al liquido di raffreddamento che serve, appunto, per evitare che il veicolo si surriscaldi.

A proposito di liquidi, anche il liquido dei freni è tra le componenti da includere in una revisione post-estate dell’automobile. Per raggiungere calette isolate, nelle strade di campagna che portano alle seconde case, in salita in montagna infatti è normale che i fremi vadano più sottopressione e che ci sia bisogno quindi, al rientro, di sostituire o rabboccare il liquido così come di sostituire dischi e pastiglie troppo usurati.

Per ragioni simili, e cioè perché si può aver percorso durante l’estate strade diverse da quelle che si percorrono normalmente e molto più dissestate, una buona idea è far controllare anche la salute delle gomme. Potrebbero essere bucate o usurate e, quasi sempre, sono da riportare alla giusta pressione indicata dal proprio produttore. Se si è avuto bisogno di utilizzare il ruotino di scorta perché si è forato in viaggio potrebbe servire, infine, procurarsene uno nuovo.

Ancora, prima dell’inverno e come ogni volta che si deve invertire funzionalità, si dovrebbe far controllare l’impianto di condizionamento della propria auto. Soprattutto se l’aria condizionata è stata accesa molto e per molte ore di seguito, infatti, potrebbero essersi consumati i filtri e si potrebbe sentire quando viene accesa un cattivo odore: in questo caso potrebbero essere necessario sostituirli se la pulizia non basta.

Qualcuno consiglia anche di aspettare la fine dell’estate per cambiare le spazzole dei propri tergicristalli: il caldo potrebbe averle fatte seccare ma, soprattutto, è importante prepararsi alle prime piogge e fare in modo che per allora siano perfettamente funzionanti.

Una forma di manutenzione del proprio veicolo dopo l’estate che sicuramente si può fare da sé è, invece, la – non meno importante – pulizia a fondo dell’abitacolo, soprattutto se nei mesi passati si è fatta poca attenzione a non salire in macchina dopo essere stati in giardino o con i piedi sporchi di sabbia e via di questo passo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.