Semplificazioni doganali del transito merci al valico di Gaggiolo

La sperimentazione partirà lunedì 4 ottobre 2021 ed inizialmente sarà possibile per la sola direzione Sud-Nord: corsia preferenziale di scorrimento

generiche

Al fine di armonizzare e digitalizzare i processi al confine fra Svizzera e Italia, le autorità amministrative Italiane e Svizzere hanno definito un accordo in base al quale, presso il valico Gaggiolo/Stabio sarà sospesa, a titolo sperimentale e per sei mesi, l’emissione della scheda di circolazione.

La sperimentazione, che partirà lunedì 4 ottobre 2021 ed inizialmente sarà possibile per la sola direzione Sud-Nord, consentirà ai veicoli, che trasportino merci nell’ambito del transito NCTS (New Computerised Transit System) e che utilizzino l’applicazione Svizzera ACTIV, di usufruire di una corsia preferenziale di scorrimento, debitamente segnalata, all’interno dei piazzali doganali italiano e svizzero.

ADM (Agenzia Dogane e Monopoli) al servizio dell’utenza con soluzioni innovative per accelerare il traffico e diminuire l’onere amministrativo cartaceo, a beneficio degli operatori economici e dell’ambiente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.