Cardano rende omaggio a Danilo Dal Zotto, il paracadutista del paese morto alla Meloria nel 1971

Cardanese, operaio ventenne arruolato nella Folgore, fu tra le 52 vittime dell'incidente aereo al largo di Livorno, durante una esercitazione Nato. Anche Cassano Magnago vuole ricordare il suo cittadino caduto, Paolo Donnarumma

Cardano al Campo generico

Cardano al Campo, a distanza di cinquant’anni dai fatti, omaggia con una targa il paracadutista Danilo Dal Zotto, ventenne cardanese che fu tra le vittime della “Tragedia della Meloria” del 9 novembre 1971.
«Il 13 novembre sveleremo una targa posta in piazza Carù» spiega il sindaco Maurizio Colombo.

La tragedia del 1971 prende il nome dagli scogli della Meloria, al largo di Pisa. Fino ad allora legato ad una decisiva battaglia navale medievale, il nome della Meloria divenne sinonimo di una grande tragedia per i paracadutisti italiani della Folgore: un C-130 inglese impegnato nell’esercitazione Nato Stream e diretto in Sardegna si inabissò al largo di Livorno, pochi minuti dopo la partenza dall’aeroporto di Pisa.

Tra i caduti nel mar Tirreno (molti di leva) c’erano anche tre ragazzi residenti nel Varesotto: Paolo Donnarumma di Cassano Magnago, Arturo Deiana di Saronno e infine appunto Danilo Dal Zotto di Cardano.

L’amministrazione di Maurizio Colombo ha voluto così omaggiare il suo concittadino, rispondendo anche ad un appello che era stato diffuso sei mesi fa da Pietro Aldo Lamberto di Cassano Magnago, che già dal 2018 aveva iniziato una personale campagna presso i sindaci per ottenere una dedicazione per i caduti della Meloria, come nel caso delle diverse vie, piazze e monumenti che in giro per l’Italia fanno memoria dei nomi dei giovani paracadutisti.

Cardano al Campo generico

Cardano non avrà una via ma ha scelto comunque di porre un segno pubblico, una targa per il paracadutista che sarà posta sull’arco all’ingresso di piazza Giovanni Carù, ai margini del centro storico, spazio pubblico ricavato là dove fino al 1990 passava la Statale per Malpensa, poi trasferita in galleria con la trasformazione del tracciato in superstrada.

Danilo Dal Zotto, di Cardano, aveva vent’anni compiuti da pochi mesi (era nato il 27 luglio del 1951). «Ho avuto modo – spiega il sindaco Colombo – di parlare con le due sorelle e anche con una collega di lavoro». Dal Zotto era infatti operaio alla Omniastampi, un’azienda della zona di Malpensa.

Generica 2020
La dedicazione alle vittime della Meloria parte del monumento ai caduti eretto a Livorno

Il ricordo dei caduti a Cardano al Campo

La targa in memoria del paracadutista Dal Zotto seguirà quasi simbolicamente anche le celebrazioni del 4 Novembre, festa dell’unità nazionale e delle Forze Armate. «La celebreremo nella giornata del 1° novembre, con un l’alzabandiera e un corteo che dal municipio, attraverso via al Parco, porterà fino al cimitero vecchio» dice ancora il sindaco Colombo. Al cimitero ci saranno poi gli interventi ufficiali, alla presenza anche dei ragazzi del CCRR, con l’appello di tutti i caduti cardanesi del 15-18 e della Seconda Guerra Mondiale.

Le celebrazioni del 4 novembre e del Milite Ignoto

Alla giornata di celebrazione seguirà poi, il 7 novembre, la posa della targa al Milite Ignoto, che verrà aggiunta «davanti al monumento ai Caduti di fronte alle ex scuole Pascoli», con una iniziativa analoga a quella adottata da molti Comuni italiani nel centenario della tumulazione del soldato senza nome all’Altare della Patria a Roma (scelto tra undici ignoti di cui non si conosceva neppure il reggimento di appartenenza: i suoi compagni ignoti riposano al cimitero di Aquileia, in Friuli).

Anche Cassano vuole ricordare Paolo Donnarumma, caduto alla Meloria

I commilitoni dei paracadutisti della Folgore avevano chiesto anche a Cassano Magnago di ricordare il concittadino morto alla Meloria, Paolo Donnarumma. A che punto siamo? «Settimana prossima porteremo in giunta una delibera con una serie di dedicazioni che sono all’esame» dice il sindaco Nicola Poliseno.

«La prima dedicazione sarà quella al Milite Ignoto, nella piazzetta del monumento ai Caduti in via San Giulio, recentemente restaurato» continua Poliseno. «Ci sono poi anche altri nomi per cui occorre valutare la soluzione migliore». Una delle possibili scelte per ricordare Donnarumma sarebbe un omaggio al sacrario al cimitero, che già riunisce la memoria di molti – e molto diversi – che sono morti per l’Italia.

Commemorazione  Mauro Venegoni 2020
Una cerimonia al sacrario di Cassano

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.