Nadia Dal Secco: “Avanti da civici, dai partiti una violenza contro di me”

La candidata di Siamo per Besnate presenta il simbolo e i nomi della lista. "Avanti con spirito di servizio, per una Besnate più viva e capace di aggregare". E rispetto al partito da cui viene dice: "Io resto di Forza Italia. Mi sarei aspettata una difesa da Azzurro Donna"

Nadia Dal Secco

Era già a buon punto, Nadia Dal Secco. Ma ora ha completato tutto il suo gruppo: pronto il simbolo di Siamo per Besnate, pronta anche la lista che la sosterrà come candidata sindaca di Besnate in queste elezioni 2024.

«Una lista civica», ribadisce Dal Secco, che è rimasta compatta e ha serrato i ranghi «dopo le vicessitudini che abbiamo avuto con Lega e Forza Italia».
L’improvviso dietrofront dei due partiti del centrodestra ha lasciato strascichi che ancora Dal Secco sottolinea: «Il signor Bori Andrea non l’ho mai visto in questi anni, dopo anni salta fuori questo desiderio di impegno civico. Ho visto il passo indietro del mio partito, ma io resto di Forza Italia, a meno che non mi buttino fuori loro. Io sono una tesserata di antica data, sono stato candidata anche alle regionali ma ora non vado bene per Besnate.

E dice anche di essere delusa dalle donne del partito. «Mi sarei aspettata una difesa da parte di Azzurro Donna. Le donne di Azzurro Donna non esistono, se non si schierano di fronte a questa che ritengo una violenza verso di me». Espressione forte, senza dubbio: «Per me è stata una violenza, ma nessuno lo ha detto, nessuno si è schierato a difesa. Nei miei confronti in paese stanno dicendo di tutto, persino che manderò in giro per il paese i droni per controllare le case».

Nadia Dal Secco

E dunque: candidatura con lista civica, lontano dai partiti.

Dal Secco è stata sostenuta, per lanciare la lista, anche da Salvatore Marino, responsabile di zona di Fratelli d’Italia («il volto della politica perbene, per i cittadini»).
Anche se FdI non comparirà con il suo simbolo, non ha messo “il cappello” sulla candidatura: «Resta un progetto di cittadini besnatesi per il territorio besnatese» rivendica la candidata di Siamo per Besnate. «La politica deve stare fuori: è impensabile che i politici di Forza Italia vengano a dare indicazioni ai besnatesi. Per me la politica invece è stata una forma di violontariato: ci siamo messi a disposizione dei cittadini gratuitamente, un gran lavoro fatto in questi anni».

I nomi della lista di Siamo per Besnate con Dal Secco sindaco

Ma chi c’è nella lista di Dal Secco?
Al suo fianco c’è Pierluigi Geddo (vicino a Fratelli d’Italia) ma anche Elisa Agostini, che viene dalla Lega. Oltre ad Agostini, le altre donne sono Annalisa Calisti, Tiziana Petoletti, Federica Novati.
Gli altri nomi sono infine Giovanni Carlo Mazzucchelli, Mario Milano, Davide De Alberti, Angelo Marini, Claudio Stefelli,  Fabio Pallavera.

 

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Pubblicato il 29 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.