Avviso di vendita di immobili sociali siti in Vergiate

Il girono 08 giugno 2021 alle ore 12.00 presso lo Studio del Commissario Liquidatore Dott. Stefano Marchesano in Medicina (BO), si terrà la vendita di immobili siti nel Comune di Vergiate (VA)

Avvisi di vendita

Il Dott. Stefano Marchesano, Commissario Liquidatore della MONTEVECCHIO Soc. Coop. in liquidazione ed in Liquidazione Coatta Amministrativa – D.M. 300/2018 Ministero dello Sviluppo Economico – pubblicato in G.U. 124 del 30/05/2018 – a seguito di apposita autorizzazione dell’Autorità di Vigilanza

AVVISA

– che il giorno 08/06/2021 alle ore 12.00 presso lo Studio del Commissario Liquidatore Dott. Stefano Marchesano, in Medicina (BO) via Ignazio Cuscini, 27/A – si terrà la vendita senza incanto degli immobili sociali di proprietà della intestata procedura tutti siti nel Comune di Vergiate (VA), in via Corgeno n. 1 di cui al lotto denominato LOTTO 001-E in blocco unico, come di seguito vengono brevemente individuati, al prezzo base di seguito specificato, con le prescrizioni che seguono; beni immobili tutti meglio identificati agli atti della procedura disponibili in visione per ogni interessato:

E’ QUI APPLICATA LA POSSIBILITA’ DI PRESENTARE PROPOSTE CON RIBASSO MASSIMO DI 1/5 DEL PREZZO BASE COME SOPRA ESPOSTO, CON LE MODALITA’ ED ENTRO I TERMINI FISSATI NEL PRESENTE SECONDO TENTATIVO DI VENDITA.

I beni immobili oggetto del lotto unico qui messo in vendita saranno soggetti ad imposta di registro o ad IVA al variare del regime fiscale vigente al momento dell’atto di trasferimento ed in base alle condizioni fiscali soggettive dell’aggiudicatario.

La vendita avverrà con le seguenti modalità e condizioni:

Ogni offerente, tranne il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla compravendita, dovrà far pervenire apposita domanda di partecipazione in busta chiusa e sigillata presso lo Studio del Commissario Liquidatore sopra indicato entro e non oltre le ore 12.00 del giorno lavorativo immediatamente precedente l’apertura delle buste, come di seguito specificato, pena l’inefficacia dell’offerta.

Ciascuna offerta ritenuta valida non potrà essere inferiore al prezzo base come sopra riportato in corrispondenza di ciascun lotto in quanto è qui espressamente esclusa l’applicazione dell’art. 572, 3° c., c.p.c.
La domanda in busta chiusa e sigillata dovrà contenere:

– la proposta irrevocabile di acquisto
– le complete generalità dell’offerente
– l’indicazione del codice fiscale
– nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale prescelto
– in caso di offerta presentata per conto e nome di una società, dovrà essere prodotto certificato in originale della C.C.I.A.A. dal quale risulti la costituzione della società ed i poteri conferiti all’offerente in udienza.

In presenza di una pluralità di domande il Commissario Liquidatore procederà ad una gara tra i partecipanti offerenti.

1.i beni sociali saranno venduti in lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, che i partecipanti alla gara devono espressamente dichiarare di conoscere ed accettare;

2. tutta la documentazione inerente la gara (perizie, planimetrie, ed ogni documento relativo in allegato alle perizie) è depositata presso lo studio del Commissario Liquidatore sopra indicato al fine di consentire la visione agli interessati, previo appuntamento;

3. la gara si svolgerà dinnanzi al Commissario Liquidatore presso il suo Studio sopra indicato, previa pubblicazione del presente avviso per almeno 30 giorni sul sito internet astegiudiziarie.it nonché su un quotidiano a tiratura locale.

4. per la partecipazione l’offerente dovrà formalizzare un’offerta irrevocabile di acquisto contenente i dati identificativi del soggetto interessato, del prezzo offerto, ed allegare un assegno circolare intestato alla società MONTEVECCHIO SOC. COOP. IN L.C.A. per l’importo pari al 10% del prezzo offerto a titolo di deposito cauzionale infruttifero, che in caso di aggiudicazione verrà computato in conto prezzo, ovvero restituito in casa di mancata aggiudicazione;

5. l’offerente dovrà altresì allegare un ulteriore assegno circolare, sempre intestato alla stessa società, per l’importo pari al 5% del prezzo offerto, quale acconto spese e diritti di gara, che salvo miglior conteggio, sarà utilizzato per ogni spesa e diritto di gara. In caso di mancata aggiudicazione detta somma verrà restituita;

6. le offerte ed i relativi assegni circolari dovranno pervenire in unico plico chiuso e sigillato presso il lo Studio del Commissario Liquidatore il quale nella data ed ora come sopra fissate provvederà alla presenza degli offerenti all’apertura delle buste; seguirà nella medesima sede eventuale aggiudicazione a partire dal primo lotto di cui alla tabella sopra indicata e quindi a seguire per i successivi lotti come sopra elencati; per ciascuna fase ed occorrenza il Commissario Liquidatore redigerà apposito verbale;

7. Nel caso in cui pervengano più offerte validamente presentate per un medesimo lotto, il Commissario Liquidatore procederà seduta stante allo svolgimento di apposita gara al rialzo fra i partecipanti, sulla base del prezzo più alto risultante dall’apertura delle buste e con singoli rialzi, ciascuno dei quali non inferiori al 5% del prezzo medesimo.

Nella esclusiva ipotesi di più offerte valide di pari importo e nell’impossibilità di individuare il miglior offerente, il Commissario Liquidatore aggiudicherà il bene a colui che abbia, per primo, depositato la propria offerta.
Seguirà stesura di apposito verbale di aggiudicazione definitiva al migliore offerente tale risultante;

8. l’atto pubblico di trasferimento sarà redatto da un Notaio di fiducia del Commissario Liquidatore entro e non oltre 60 giorni dalla data dell’aggiudicazione definitiva e contestualmente l’acquirente dovrà versare il saldo del prezzo di vendita ed i relativi oneri di legge, al netto del deposito cauzionale già versato, ma al lordo di ogni onere di legge e d’uso, a suo carico (compreso il compenso del notaio rogante, imposte ipotecarie, catastali, IVA di legge se dovuta o imposta di registro,ecc.) pena la perdita della cauzione e del diritto di acquisto;

9. per quanto non espressamente riportato nel presente regolamento di gara si rinvia alle disposizioni contenute negli artt. 570, 571, 573 e 574 c.p.c.

10. le eventuali iscrizioni ipotecarie e le trascrizioni pregiudizievoli gravanti sui beni ceduti saranno cancellate successivamente alla vendita ai sensi dell’art. 5, L. 400/75 a cura e spese della parte venditrice;

11. per ogni ulteriore informazione relativa agli immobili, nonché per consultare la relativa documentazione si prega di contattare il Commissario Liquidatore;

12. i beni sono meglio descritti nella perizia giurata di stima a firma Ing. Marco Rubin e reperibile sul sito internet sopra indicato, che deve essere consultata dagli offerenti ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

Eventuali interessati potranno visionare le unità immobiliari previo appuntamento contattando direttamente il Commissario Liquidatore ai seguenti recapiti:
Tel. 051 351 12 48
e-mail: stefano.marchesano@studiomarchesano.com
PEC: dott.stefano.marchesano@sicurezzapostale.it

Alle visite potranno partecipare anche più interessati contemporaneamente, mantenendo il necessario distanziamento sociale nel rispetto delle norme atte a contrastare l’emergenza sanitaria in corso.

di
Pubblicato il 03 Maggio 2021

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.