Lavoro in Tribunale, nuova opportunità per i lavoratori cassaintegrati e in mobilità

Pubblicato dalla Provincia di Varese un nuovo bando per la ricerca di 10 persone in Cassa Integrazione o in Mobilità da inserire nelle Procure della Repubblica presso i Tribunali di Busto Arsizio e di Varese

La Provincia di Varese ha pubblicato un nuovo bando destinato a lavoratori e lavoratrici in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per cessazione attività o in Mobilità indennizzata.
 
Obiettivo: individuare dieci persone interessate ad essere inserite presso le Procure della Repubblica dei Tribunali di Busto Arsizio e di Varese, a fronte di un’integrazione dell’indennità di cassa integrazione o di mobilità.
 
L’incarico, che non si configura come un rapporto di lavoro subordinato, avrà durata massima di 6 mesi eventualmente rinnovabili per altri 6 mesi e comporta un impegno orario di 28 ore settimanali, dal lunedì al venerdì in orario antimeridiano.
 
Per candidarsi è necessario: essere in Cassa Integrazione o in Mobilità almeno fino al 31 ottobre 2011; avere conseguito il diploma di scuola media inferiore; essere cittadini italiani; godere dei diritti politici e non aver subito condanne penali che escludano dal pubblico impiego.
 
Le persone interessate possono presentare la propria candidatura esclusivamente per una delle due sedi del Tribunale, pena l’esclusione dall’elenco degli ammessi, rivolgendosi personalmente:
– per candidarsi presso il Tribunale di Varese al Centro per l’Impiego di Varese, via Crispi, n. 50 – Varese
– per candidarsi presso il Tribunale di Busto Arsizio al Centro per l’Impiego di Busto Arsizio, via Molino, n. 2, presso i Molini Marzoli – Busto Arsizio
 
I Centri per l’Impiego di Busto Arsizio e di Varese sono aperti al pubblico nei seguenti orari:
Lunedì 8.30-14.00 e 14.30-16.30
Martedì 8.30-14.00
Mercoledì 8.30-14.00
Giovedì 8.30-14.00 e 14.30-16.30
Venerdì 8.30-12.30
 
L’avviso pubblico, in cui sono contenuti tutti i dettagli, e il modulo di domanda sono disponibili nelle pagine dedicate al lavoro del sito della Provincia di Varese (www.provincia.va.it/lavoro.htm) oppure presso la rete dei Centri per l’Impiego, a cui è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni.
 
Le candidature devono essere presentate entro il 28 settembre 2010.
 
«Con questo progetto, avviato nella primavera scorsa, la Provincia si è data il duplice obiettivo di contribuire a rispondere alla mancanza di personale che affligge i Tribunali e di offrire a lavoratori e lavoratrici in cassa integrazione e in mobilità la possibilità di integrare il loro reddito, impegnando il loro tempo in un lavoro che va a vantaggio della collettività – ha commentato l’assessore al Lavoro e Politiche Giovanili Alessandro Fagioli – I primi risultati sono estremamente positivi: dal primo settembre dieci persone hanno preso servizio presso le Cancellerie dei Tribunali di Busto Arsizio e Varese, dopo aver risposto, nel giugno scorso, ad un avviso simile a quello pubblicato oggi. Abbiamo Infatti deciso di ripetere l’esperienza con le Procure della Repubblica investendo nuove risorse. La Provincia anche in questo caso si farà carico di sostenere i costi delle integrazioni al reddito, oltre che della preselezione delle candidature tramite i Centri per l’Impiego».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.