L’Arcisate-Stabio e i paesi sottosopra. Venerdì l’incontro dei sindaci con Del Tenno

Il 24 maggio l'assessore regionale in visita a Varese, ieri l'incontro tra i sindaci e il commissario della Provincia Galli. In particolare Induno e Arcisate soffrono la presenza del cantiere impantanato

Valceresio in subbuglio dopo la notizia dello stop al cantiere della ferrovia Varese-Arcisate-Stabio-Lugano: i sindaci della Valceresio annunciano inedite iniziative di protesta, la Provincia media tra Regione e amministratori locali, l’assessore regionale Del Tenno è atteso per venerdì per illustrare la situazione.

Le prime notizie ufficiali sullo stato del cantiere, tuttavia, si potranno sapere giovedì 23, poiché è in programma un vertice italisvizzero in cui gli italiani dovranno comunicare agli elvetici quali siano le reali intenzioni della ditta che ha in carico l’appalto. 

Ieri sera, nella sede della Comunità Montana del Piambello si è tenuta una riunione tra i sindaci del territorio interessato dal cantiere e Dario Galli, Commissario straordinario della Provincia di Varese. Fare sintesi e strategia comune era l’obbiettivo per cui la Presidente della Comunità Montana Maria Sole De Medio ha convocato il summit. «Il ritardo già accumulato sul cronoprogramma iniziale, rischia di essere dilatato ulteriormente – ha dichiarato De Medio – Questo, non solo protrae i tempi di realizzazione dell’opera e di attivazione del nuovo servizio, ma esaspera il disagio per i cittadini che, privati attualmente del trasporto ferroviario esistente, subiscono quotidianamente anche le difficoltà di mobilità dovute al cantiere. Dobbiamo poi tener presente il disagio di tutti coloro che vivono in prossimità di una trincea, che ha sventrato il territorio e lasciato Arcisate e Induno Olona, in particolare, in condizioni intollerabili».
Problematiche che i sindaci con il Presidente della Comunità Montana intendono illustrare all’assessore regionale Maurizio Del Tenno, che sarà presente venerdì 24 maggio nella sede territoriale di Regione Lombardia a Varese. Il Commissario della Provincia Dario Galli, ha preso atto e condiviso le preoccupazioni emerse durante l’incontro: «Mi farò carico di portare le istanza espresse dagli amministratori al tavolo di Presidenza della Regione Lombardia».
Il sindaco di Induno Olona Angela Bianchi ha già promesso nuove iniziative di protesta nei prossimi giorni per ottenere garanzie sui lavori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.