In bob alla Forcora, aspettando di sciare

Il primo weekend del Ristorante Sciovia è stato un successo. Ora l’amministrazione attende l’apertura delle buste per la gestione dell’impianto di risalita

forcora 3 gennaio 2018

«Ho visto gente che non veniva in Forcora da anni. Sono tornati, anche solo per un saluto: questo ci fa ben sperare».

A parlare è il nuovo gestore del Ristorante Sciovia, la struttura comunale data in affitto a Simone Riva Berni che commenta in maniera positiva il primo weekend d’apertura della struttura. Per ora il ristorante non è ancora operativo, perché manca la cucina. Ma il ristoro offerto a quanti decidono di spingersi fin quassù per una slittata o una discesa lunga col bob basta e avanza.
Sono state difatti centinaia le presenze nei giorni scorsi e solo nel pomeriggio di oggi, 2 gennaio, giorno feriale ma dove si respira ancora il profumo della festa, erano decine i bambini che sotto il sole del pomeriggio si concedevano una discesa.
«Sono state davvero tante le persone, vecchi e nuovi amici, che mi hanno incoraggiato».

Galleria fotografica

forcora 3 gennaio 2018 4 di 5

Nei prossimi giorni, e forse anche l’ultimo weekend di feste, è prevista altra neve.
Fuori, parcheggiati, i gatti delle nevi del Comune che saranno parte della dotazione della nuova gestione dell’impianto di risalita.
A questo proposito il sindaco Fabio Passera proprio oggi ha confermato l’apertura delle offerte per la gestione dell’impianto di risalita che avverrà il prossimo 8 gennaio.

In molti si chiedono perché, proprio nel pieno della stagione e con mezzo metro di neve, non sia possibile attivare comunque l’impianto di risalita.
«È necessario avere personale specializzato, occorrono i permessi ed è per questo che viene fatta la gara. Stiamo contando i giorni e siamo molto fiduciosi», dice il sindaco.

E per il futuro, qualora dovesse nevicare di meno, sarebbe possibile avere dei cannoni spara neve come avviene per altre realtà?
«Ci sono diverse difficoltà da affrontare – spiega Passera – . In primo luogo è necessaria la presenza di molta acqua per impianti del genere. Poi la Forcora è spazzata spesso da forti venti che potrebbero rendere nulli gli sforzi dell’innevamento artificiale, a differenza di altri luoghi, mi viene in mente Cunardo, ben più protetta sotto questo aspetto. L’idea non è comunque da accantonare, ma da affrontare, eventualmente, in futuro. Cominciamo a partire, poi vedremo».

La pista, di oltre un chilometro, è già stata battuta e in tanti si stanno cimentando col bob: un posto ideale per far trascorrere ai più piccoli un pomeriggio di neve e natura.
Complici anche i social.
«Già, perché non tutti sanno che quando fuori dalla finestra, nel fondovalle, si vedono le nuvole, qui da noi c’è il sole. E io approfitto di facebook per far vedere quanto splende, con qualche bella foto. E così, gli amici della Forcora arrivano», conclude Simone.

di
Pubblicato il 02 gennaio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

forcora 3 gennaio 2018 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore