Polizia di Stato, 155 anni in mezzo alla gente

Festeggiato in piazza Monte Grappa l'anniversario della fondazione del corpo. Presenti tante autorità e altrettanti cittadini

In mezzo alla gente da 155 anni. La Polizia di Stato di Varese ha festeggiato in piazza Monte Grappa l’anniversario della fondazione del corpo in mezzo ai cittadini e alle autorità, intervenuti in gran numero per rendere omaggio alle forze dell’ordine. Ai bordi della piazza schierati i reparti speciali, mentre sotto i portici la gente ha potuto entrare in contatto con alcune delle squadre della Polizia, Scientifica e Stradale in primis. 
Dopo la presentazione dei messaggi del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il Presidente del Consiglio Romano Prodi, il Ministro dell’Interno Giuliano Amato e il Capo della Polizia di Stato Giovanni De Gennaro, il Questore di Varese Matteo Turillo ha letto il suo discorso ufficiale, cominciato col ricordo commosso all’ispettore capo Filippo Raciti, ucciso negli scontri fuori dallo stadio di Catania: per lui e per gli altri caduti in servizio un grande applauso da tutta la piazza. Turillo ha poi ringraziato tutti gli intervenuti, dalle autorità politiche, religiose, sindacali e sociali fino agli uomini e alle donne della Polizia che «senza orari né certezze mettono a disposizione la loro passione per questo lavoro – ha detto il Questore di Varese -. In questo momento particolare la Polizia di stato ha un ruolo importante per la tutela della sicurezza, alla quale mira con innovazioni operative e tecnologiche sempre all’avanguardia e al passo con l’evoluzione della società. Oggi si parla molto di sicurezza, ma vorrei che passasse il concetto di sicurezza integrata: la vivibilità di un luogo non è data solo dalla prevenzione e dalla repressione, ma dal rapporto stesso che la società e le istituzioni devono avere con le forze dell’ordine. Aprirsi, vivere con partecipazione e impegno, collaborare con la Polizia non vuol dire fare delazione: ci vuole un rapporto aperto tra le energie buone della società per limitare la criminalità. Le risposte che la società vuole dai tutori dell’ordine sono chiare: prevenzione, repressione e certezza della pena, unite all’educazione sono le basi sulle quali procedere». 

Galleria fotografica

Polizia di Stato in festa per il 155° anniversario 4 di 28

Parlando di Varese, Turillo ha sgombrato il campo dai dubbi: «Qui il quadro è migliore rispetto a tanti altri luoghi d’Italia – ha detto il Questore -, la vivibilità è alta, la situazione è sotto controllo. I risultati ottenuti in questo anno sono rilevanti, arresti e operazioni contro la criminalità si sono susseguite con successo. Non abbassiamo la guardia, la tutela dei cittadini e della loro incolumità restano il nostro obiettivo principe. Staremo ancora e sempre in mezzo alla gente». Sono poi state assegnati lodi ed encomi ad uomini della Polizia di Stato che si sono distinti in operazioni particolarmente brillanti: da Varese a Busto Arsizio fino a Castellanza, Gallarate  e Malpensa sono state circa trenta le citazioni. Premiate infine anche alcune classi di scuole materne, elementari e medie che hanno collaborato con la Polizia nel quadro del progetto “Il poliziotto, un amico in più”.    

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Maggio 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Polizia di Stato in festa per il 155° anniversario 4 di 28

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.