Progetto Danzaria: spazio ai nuovi talenti

I responsabili del Teatro Giuditta Pasta presentano il bilancio di tre anni di selezione coreografica e promozione della danza moderna

Quasi 200 coreografie visionate, 170 coreografi e gruppi di danza "censiti", 53 spettacoli presentati al pubblici saronnese e oltre 200 giovani danzatori coinvolti. Sono numeri significativi quelli che costituiscono il bilancio degli ultimi tre anni del progetto "Danzaria", nato dal Teatro Giuditta Pasta di Saronno e oggi approdato ad una dimensione nazionale, con una serie di spettacoli portati in diversi teatri d’Italia.

Il progetto è nato nel 2001per la promozione della danza e della coreografia, con particolare riferimento ai linguaggi contemporanei. Finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Lombardia, "Danzaria" ha il suo fiore all’occhiello in "Idea danza Nuove coreografie", una selezione nazionale di giovani coreografi che giunge quest’anno alla quarta edizione e che per la peculiarità del modello organizzativo e delle finalità perseguite punta a divenire un momento di riferimento per i giovani coreografi. La direzione artistica è affidata a Giuseppe Carbone danzatore e coreografo di fama internazionale, già Ddrettore del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, dell’Opera di Roma, dell’Arena di Verona e del Culberg Ballet di Stoccolma.

«Dopo tre anni di attività un bilancio ci sembra d’obbligo soprattutto se i numeri rendono conto di una esperienza sicuramente significativa dal punto di vista culturale – spiegano i responsabili del progetto  – L’idea originaria insita nella definizione di “gioco delle forme” ancora ci accompagna  e nella realtà di quanto abbiamo osservato siamo stati confermati nella intuizione che parlare di danza significa in realtà operare una sommaria semplificazione. Ben più realistico sarebbe parlare in termini di forme del danzare perché questa forma d’arte e di comunicazione si declina in innumerevoli forme e colori.  Anche l’ originale formula organizzativa è stata pensata e costruita  tenendo conto delle reali necessità di promozione, ma allo stesso tempo  tenendo in massima considerazione la necessità dei talenti emergenti e dei gruppi di più recente costituzione di poter accedere a opportunità di promozione e crescita professionale senza affrontare costi che per molti dei possibili soggetti risultano proibitivi e quindi discriminanti».

Proprio in questi giorni lo staff di "Danzaria" è  rientraro da un giro di selezioni nazionali che ha toccato Padova, Firenze, Roma, Napoli e Catania: «Abbiamo visionato 50 coreografie e selezionato i gruppi che riteniamo maggiormente innovativi. L’accresciuto livello di qualità dei prodotti coreografici visionati ha reso impossibile far accedere al Galà di Saronno tutte le coreografie selezionate. Per alcune di queste l’appuntamento è con alcune città che durante l’estate ospiteranno estratti del Galà conclusivo che si terrà a Saronno il prossimo 13 maggio al Teatro Giuditta Pasta».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.