«Siamo dimenticati», va in scena la protesta in consiglio

Un gruppo di cinquanta residenti del quartiere Voldomino hanno consegnato una lettera a sindaco e consiglieri sul degrado della zona

Mai visto un consiglio comunale così affollato a Luino. Ieri sera, martedì 13 novembre, l’aula dedicata ad Amleto Del Grosso ha visto la presenza, oltre del solito gruppetto di giornalisti, anche quella di una cinquantina di cittadini luinesi residenti nella frazione di Voldomino i quali hanno portato all’attenzione dei consiglieri e della giunta, una serie di istanze che sottolineano le difficoltà di un quartiere considerato in stato di abbandono. Stupore tra i consiglieri comunali eletti a Voldomino i quali erano all’oscuro dell’iniziativa. Le istanze sono problematiche annose come la mancanza di un negozio di alimentari di vicinato, l’assenza di una fermata dell’autobus in paese, le condizioni della piazza centrale del paese e il generale degrado nella piana di Voldomino tra depositi di camion, depuratore, zona industriale e chi più ne ha più ne metta.


I cittadini, che hanno consegnato una lettera firmata da una quindicina di persone al sindaco, ai capigruppo e agli assessori hanno presenziato in aula consiliare sperando in un accenno da parte del sindaco o di qualche consigliere alla lettera ma la decisione è stata quella di non parlarne in quanto il documento era stato consegnato solo la mattina stessa e, dunque, non c’è stato il tempo materiale perchè tutti i membri del consiglio potessero ne fossero informati dettagliatamente. La scelta, che ha visto tutto il consiglio d’accordo dalla maggioranza all’opposizione, è stata quella di rinviare la discussione alla prossima riunione dei capigruppo che decideranno l’ordine del giorno del consiglio comunale che verrà. I tre punti previsti in discussione ieri sono stati votati in pochi minuti e il consiglio si è concluso nel giro di mezz’ora. I cittadini di Voldomino hanno poi parlato con i singoli consiglieri comunali all’uscita in maniera composta e senza eccessi ma con una promessa: la prossima volta saranno in cento.

Resta sul tavolo, dunque, l’annoso problema delle frazioni di Luino, specie quelle più distanti dal centro come Colmegna e Voldomino . Il rione rappresentato ieri dai cittadini, infatti, non è l’unico a soffrire la mancanza dei servizi essenziali. A Colmegna, infatti, si vivono le stesse difficoltà ma con una distanza ancora maggiore da Luino. Secondo Bianchi, della minoranza di centrosinistra, pur sottolineando l’importanza della questione la discussione va articolata e riproposta nel prossimo consiglio comunale in modo che nel frattempo i consiglieri possano toccare con mano la situazione. Per Buchi e Sarchi, assessori di Alleanza Nazionale, «è importante ascoltare le lamentele dei cittadini e la prossima volta sarà importante parlarne perchè molte istanze sono giuste». Nessuna chiusura, dunque, nei confronti dei cittadini di Voldomino che, promettono, faranno sentire ancora la loro voce.

Galleria fotografica

Proteste a Voldomino 4 di 8
 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Novembre 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Proteste a Voldomino 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.