Ancora furti in paese, colpite anche le suore

Il sindaco Massimo Nicora: "Incredibile che nessuno veda nulla". Alle religiose portato via un migliaio di euro, salve le offerte

I furti a Cazzago Brabbia continuano senza sosta. Contarli è diventato difficile. In ordine di tempo gli ultimi ad essere colpiti sono state le suore e una famiglia che abita in pieno centro del piccolo paese sul lago di Varese. Le religiose, inquiline della casa parrocchiale di fronte alla chiesa di San Pietro e Paolo, hanno ricevuto la visita sgradita dei ladri la scorsa settimana: il bottino è stato di circa mille euro e fortunatamente non sono state toccate le offerte che le suore tengono in casa al sicuro di una cassaforte. Nella notte tra mercoledì e giovedì un altro episodio: i ladri sono entrati in una casa in pieno centro e hanno portato via tutto quello che hanno trovato, soldi, documenti, orologi, prima di fuggire sorpresi dagli abitanti della casa, una giovane coppia con un bimbo piccolo. Altri tentativi di furto sono stati registrati sempre nelle vie limitrofe nelle ultime notti. Sconcertato il primo cittadino Massimo Nicora, anch’egli vittima in passato di furti: «E’ incredibile che nessuno si accorga di nulla – commenta -. O siamo tutti sotto controllo oppure veramente non  più cosa pensare».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore