Genitori a tempo, figli per sempre

l'istituto comprensivo Galileo Galilei e Figlipersempre onlus organizzano la importante conferenza" le problematiche del figlio di separati: a scuola, in casa, in tribunale"




In un periodo in cui la meta’ dei matrimoni, nella nostra provincia, ormai esita in separazione, lasciando spesso una striscia di disagio, diventa sempre piu’ importante per genitori e operatori conoscere approfonditamente le specificita’ e le criticita’ della condizione dei minori figli di coppie separate. Per questa ragione mercoledi 6 maggio  alle 20,45 presso il museo del tessile di via Volta a Busto Arsizio, l’istituto comprensivo Galileo Galilei e Figlipersempre onlus organizzano la importante conferenza" le problematiche del figlio di separati: a scuola, in casa, in tribunale".

Relatore sarà il pediatra varesino Vittorio Vezzetti, responsabile scientifico del centro studi nazionale tutela della famiglia, cestut e collaboratore alla stesura del progetto di legge 2209 per la riforma dell’affido condiviso. Introdurra’ la serata il dott. Mario Milani del centro di mediazione familiare di figlipersempre(www.figlipersempre.com)




Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.