I lavoratori esasperati, senza stipendio da due mesi

Situazione tesa tra piloti, hostess, tecnici e gli altri. "Abbiamo sempre dato professionalità, ora ci lasciano soli. Non si sono neanche presentati"

Sono più di un centinaio, accampati in un grande salone: rabbia e delusione la fanno da padrone tra i dipendenti Livingston che aspettano notizie sulla difficile situazione dell’azienda, una parola che faccia capire come evolveranno le cose. In totale sono 500, trecento del personale di volo, duecento del personale di terra, tecnici e amministrativi. Quando si presentano in sala i sindacalisti che portano le magre novità (l’incontro al ministero), qualcuno esplode: “Dove sono i proprietari? Qui nessuno si fa vedere. Io non vado a lavorare, si mettano loro ai comandi!” grida un pilota. Poco dopo si presenta il direttore del personale, uno dei pochi dirigenti a farsi vedere, a rassicurare, a spiegare – insieme al diretore tecnico – che la sospensione del COA (la licenza rilasciata dall’ente per la sicurezza del volo) per martedì è in qualche modo una buon notizia: “possiamo riportare a casa i passeggeri già in viaggio, è una garanzia sul ftto che la compagnia opera ancora”. Ma da due mesi senza stipendio, piloti, hostess e tecnici sono esasperati: “Abbiamo messo tutta la nostra professionalità, siamo stati zitti fino all’ultimo. Ora dovrebbero almeno presentarsi qui”. I dipendenti un anno e mezzo fa hanno accettato un contratto peggiorativo, da due mesi sono senza stipendio, il personale di volo si è ritrovato a pagarsi alberghi nelle località dove faceva scalo. Ora vogliono solo gli arretrati. All’idea di un rilancio pochi sembrano credere davvero.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Ottobre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.