Il presidente di mondiale di Jci visiterà il Tempio Civico

Dopo aver accompagnato la giornalista bustocca Chiara Milani in visita ad Hiroshima, a febbraio il neo eletto presidente mondiale JCI tornerà a Busto Arsizio per visitare il tempio civico. L'udienza col Papa e l'incontro con il Presidente della Camera

Busto Arsizio e Hiroshima sono sempre più vicine. Merito della trasferta giapponese della giornalista bustocca Chiara Milani, vice presidente internazionale JCI (Junior Chamber International), fresca di nomina ad assistente esecutivo del presidente mondiale per l’Europa nel 2011. Al termine del congresso mondiale a Osaka, infatti, Milani si è recata al museo della bomba atomica di Hiroshima con il neo eletto presidente mondiale della più grande organizzazione giovanile al mondo, Kentaro Harada. Quest’ultimo è una "vecchia conoscenza" della città di Busto Arsizio, in quanto nel 2008 venne in città per tenere a battesimo il primo seminario "Omoiyari" condotto al di fuori del Giappone: una lezione di comprensione, rispetto e accettazione reciproca.

Il "numero uno" della JCI tornerà l’anno prossimo in provincia di Varese per l’Incontro dei presidenti europei, in calendario dal 17 al 20 febbraio nella Città Giardino, e nell’occasione ha ora promesso che farà tappa al tempio civico di Busto Arsizio, dove da due anni il 6 agosto vengono commemorate le vittime di Hiroshima, dalla cui prefettura Harada proviene. "Visitare la città di Hiroshima, vedere da vicino le testimonianze di una delle peggiori tragedie dell’umanità, ascoltare i racconti di quei momenti terrificanti sono state esperienze molto forti anche per chi, come me, alla cronaca nera è abituata fin da ragazzina", commenta al ritorno a casa Milani: "Ora, il mio desiderio è di mettere questa esperienza al servizio della comunità in cui sono nata e cresciuta, per dare un piccolo ma significativo contributo alla cultura della pace. La visita di Harada tra tre mesi rappresenterà un’occasione unica, che mi auguro venga sfruttata al meglio, possibilmente anche con il coinvolgimento delle scuole".

In attesa di rinnovare la collaborazione con il Comitato degli Amici del tempio civico, che la scorsa estate ha già portato alla donazione di 250 zanzariere anti-malaria destinate all’Africa, al ritorno dal Giappone Chiara Milani ha accompagnato l’attuale presidente mondiale, il camerunense Roland Kwemain, all’udienza da Papa Benedetto XVI. Una visita, quella in Vaticano, che ha avuto subito grande eco internazionale grazie al tam tam del social network Facebook. "E’ stato toccante vedere i messaggi entusiasti giunti dai giovani di ogni angolo del pianeta, comprese nazioni islamiche o dove gli abitanti sono fedeli di altre religioni", aggiunge Milani: "Anche attraverso queste testimonianze si capisce come la nostra associazione, che è aconfessionale e apartitica, contribuisca a costruire un mondo di pace".

Ultima tappa, prima del rientro a Busto Arsizio, quella in Parlamento per una visita dal Presidente della Camera, Gianfranco Fini, il quale ha incontrato la delegazione JCI, che in tutto il mondo collabora con i governi locali e nazionali per offrire ai giovani opportunità di crescita. I ragazzi e le ragazze tra 18 e 40 anni interessati a contattare la sezione provinciale della JCI possono farlo scrivendo a jcvarese@tin.it, www.jci.cc

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore