Recuperato cadavere nel lago

Il corpo di una donna è stato ritrovato sugli scogli sotto la chiesa della Madonnina. L'ipotesi è quella che si tratti di un suicidio

Intervento da parte dei Vigili del Fuoco nelle acque del lago Maggiore a Maccagno questo pomeriggio, mercoledì, dove è stato segnalato il corpo di una persona incagliato tra le rocce sotto la chiesa della Madonnina. Sul posto è intervenuta l’unità da diporto dei pompieri che ha recuperato il cadavere di una donna con un cappuccio in testa e alcune pietre legate al collo. A segnalarne la presenza sarebbe stata la Polizia Locale, avvisata probabilmente da un cittadino. Sul posto si sono recati anche i carabinieri della Compagnia di Luino e il medico legale.

Il corpo è stato recuperato e trasportato all’Istituto di Medicina legale di Varese ed è ora a disposizione del sostituto procuratore Tiziano Masini. A giudicare dagli elementi raccolti dai Carabinieri di Luino si sarebbe trattato di un gesto estremo commesso da una donna della quale non è ancora nota l’identità anche se si ipotizza possa essere della zona. Sul posto sarebbe stato trovato anche un biglietto parzialmente danneggiato che riporterebbe le motivazioni del gesto

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.