Primo corso teorico-pratico della nuova Accademia dell’osteopatia

Buona partecipazione per la due giorni di approfondimento “Approccio odontoiatrico ed osteopatico alle disfunzioni posturali”

Buona partecipazione per la due giorni di approfondimento “Approccio odontoiatrico ed osteopatico alle disfunzioni posturali”. L’incontro si è svolto a Saronno il 17 e 18 settembre, nella sala consigliare Vanelli nell’ex Seminario.
In attesa dell’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico della sede saronnese dell’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica (AIMO), che partirà il prossimo ottobre, il 17 e il 18 settembre, Ferdinando Zucchi, Direttore della Clinica osteopatica AIMO, e il dottor Andrea Pelosi, odontoiatra e docente presso l’Università degli Studi di Parma e presso il Master di Deglutologia dell’Università di Torino, hanno tenuto un corso intensivo dal titolo “Approccio odontoiatrico e osteopatico alle disfunzioni posturali” presso la sede dell’Accademia, a Saronno in piazzale Santuario 7.
 
«Il corso con lezioni e prove pratiche che si sono svolte nell’arco dell’intera giornata di sabato e domenica, dalle 9,30 alle 18,30 si è rivolto a osteopati, odontoiatri, medici e addetti al settore – spiegano dall’Aimo -. In oltre 60 partecipanti hanno confermato la propria adesione, con una settimana di anticipo rispetto al termine previsto per le iscrizioni, dimostrando il diffuso interesse per il tema oggetto di studio. Sono infatti in discussione in ambito medico-scientifico le eventuali relazioni che corrono tra i denti e le alterazioni posturali: quotidianamente i media riportano le notizie di sportivi che ricorrono ad ‘accessori’ esterni come solette, bite o tutori di vario tipo, al fine di migliorare il livello delle proprie prestazioni fisiche; non mancano, inoltre, situazioni in cui una persona presenti sintomatologie ricorrenti quali dolori cervicali, cefalee ed emicranie, instabilità, rigidità o dolori lombari, senza avere necessariamente malattie specifiche in atto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 settembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore