Quantcast

Gatti uccisi e cani avvelenati, mistero in Ticino

La protezione animali sta indagando sui due episodi di violenza. L'ultimo è accaduto domenica scorsa, vittime due gatti randagi uccisi a bastonate

gatto ucciso a biascaBrutta sorpresa, a Biasca in Canton Ticino, per una donna che domenica pomeriggio aveva raggiunto un terreno di sua proprietà per portare da mangiare ad alcuni gatti randagi della zona. Quando è arrivata sul posto la signora ha trovato due micini a terra, barbaramente uccisi con un colpo alla testa mentre un altro gatto era ferito gravemente. I due animali morti sono stati portati dalla Spab, la società di protezione animali, presso un veterinario che ha effettuato le radiografie della testa allo scopo conoscere le cause del decesso. Non vi sono tracce di colpi d’arma da fuoco e il certificato medico verrà allegato alla denuncia che la Spab inoltrerà alla Procura. Dopo l’avvelenamento di alcuni cani con sostanze pericolosissime avvenuti nelle vicinanze negli scorsi mesi, la cui inchiesta non ha finora portato alla scoperta dell’autore, questo nuovo caso di violenza contro animali é sconcertante. Sul posto è giunta anche la polizia cantonale e un guardiacaccia. È scattata la denuncia al Ministero pubblico per violazione della Legge federale sulla protezione degli animali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Gennaio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore