“Così ho dato la caccia al pirata della strada”

Il campione di canottaggio Elia Luini racconta la disavventura di cui è stato protagonista mercoledì 8 marzo: ha assistito in diretta all'investimento di un ciclista ed è riuscito a far rintracciare il "pirata"

Un grande sportivo. E non solo. Ieri, giovedì 8 marzo, Elia Luini, 33enne di Gavirate, argento olimpico nel due di coppia pesi leggeri di canottaggio a Sydney 2000 con Leonardo Pettinari, stava andando in auto alla Schiranna per allenarsi, quando ha assistito, in diretta, all’investimento di un ciclista. Questo il suo racconto: «Ero appena partito da casa per andar in canottieri poco prima delle 10.30 e ho assistito a quella scena in diretta – spiega Elia -. Mi son precipitato sul ciclista, mentre l’auto ha continuato la sua corsa: cosi ho fermato la prima macchina che passava, gli ho aperto la porta del passeggero dicendogli di inseguire quel monovolume. Alla fine non è stato lui a trovarla, ma un’altra persona che era giunta appena dopo di me e che capito l’accaduto: ha fatto inversione e ha seguito e recuperato il numero di targa del "pirata", un anziano che sembra non essersi accorto di nulla». Luini è andato a trovare il ferito in ospedale per assicurarsi delle buone condizioni del ciclista: «Ieri sera ho avuto modo di parlare col ciclista infortunato, Marco: fortunatamente sta bene, era già a casa con una frattura alla spalla – spiega il canottiere -. Nel pomeriggio mio son recato poi dai vigili per lasciare la deposizione sull’accaduto». E tra le righe della sua pagina Facebook un consiglio del campione: «Mettevi sempre il casco: senza, anche per il ciclista che hanno investito davanti a me difficilmente se la sarebbe cavata».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 09 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.