Più ciclisti in città, più sicurezza sulle strade

Prosegue il sondaggio “Adotta una strada” promosso dal comune di Varese e Fiab Ciclocittà per individuare le strade più pericolose

“Adotta una strada” è un’occasione per diffondere comportamenti corretti e sostenere la cultura della sicurezza per tutti gli utenti della strada. La possibilità di muoversi in sicurezza è infatti un requisito fondamentale per la promozione dell’uso della bicicletta”

L’associazione varesina dei ciclisti urbani Fiab-Ciclocittà aderisce al progetto di Comune di Varese, Comando Provinciale dei Carabinieri e Polizia Locale, e lo fa ponendo l’accento su ciclisti urbani e pedoni.

 

VOTA I SONDAGGI

 

“Invitiamo i nostri soci, i ciclisti urbani e tutti i cittadini – dice Beppe Ferrari, presidente dell’associazione – a partecipare al sondaggio di Varesenews indicando in quali strade chi utilizza la bici e chi va a piedi gode di condizioni meno favorevoli. All’indirizzo mail della nostra associazione (ciclocitta.varese@gmail.com) stiamo ricevendo numerose segnalazioni e contributi che porteremo all’attenzione dell’Amministrazione Comunale”

Sempre a questo proposito l’associazione sta elaborando un piccolo vademecum rivolto ai ciclisti urbani varesini con i consigli fondamentali per diminuire il rischio di incidentalità.

 

Il tema è sentito e lo dimostra anche il successo nazionale della campagna Salvaiciclisti.

Dal 2009, secondo dati della Federazione Italiana Amici della Bicicletta, l’Italia è il primo paese europeo in cui pedoni, ciclisti e motociclisti hanno superato come numero di vittime gli automobilisti negli incidenti stradali. E il 76% di incidenti avviene lungo le strade urbane.

Ciclocittà cita anche lo studio americano di Jacobsen del 2003, che dimostra come l’incremento della mobilità dolce contribuisca alla riduzione dell’incidentalità complessiva: secondo questo lavoro scientifico raddoppiando il numero di ciclisti il rischio di incidentalità globale diminuisce del 34%.

“E’ un dato facilmente intuibile – conferma Ferrari -: se aumenta il numero e la tipologia di utenti della strada tutti sono più tenuti ad accettare la coabitazione e quindi a prestare maggiore attenzione”.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Maggio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.