“Ho visto il fantasma di Luigi Borghi”

Un fotografo racconta la sua avventura nella Villa Borghi di Biandronno. Uno scherzetto per preparaci alla notte di Halloween? Mah..

Solo una leggenda? Una "trovata"per parlare di una mostra fotografica? Massì poco importa, e soprattutto non c’è niente di male. Se poi serve a ricordare una "storia di fantasmi" che riguarda la nostra bella provincia, la faccenda si fa davvero interessante. Un fotografo sul profilo Facebook della Redazione ci ha raccontato lo strano episodio che vi riproponiamo. E’ Halloween e un fantasma capita a fagiolo.

La mattina del 20 ottobre mi trovavo insieme agli amici di Fotofficina alla Villa Borghi di Biandronno. Impegnato nell’organizzazione della mostre "Oltre_12 la fotografia". Ho scattato alcune fotografie della villa per poterle utilizzare nella realizzazione del sito internet www.oltrelafotografia.it. Dopo aver scaricato le foto sul pc mi sono accorto (per la verità non l’ho notato subito, ma dopo qualche giorno, durante la post produzione della foto) che in una delle finestre appariva una sagoma in trasparenza...Ho guardato e riguardato questa foto, ma senza darmi spiegazioni logiche. Cercando su internet argomenti che trattassero questi fatti, ho trovato la storia di Luigi Borghi e la moglie Margaret Doyle, raccontata, nel suo tragico epilogo, da Carlo Carcano.
I fantasmi dei due sposi continuerebbero ad abitare le stanze della villa affacciata sul lago. Speriamo che agli sposi fantasma piacciano le mostre fotografiche!
Happy Halloween ;-)
Peter Venkman

La leggenda del fantasma di Biandronno

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Ottobre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.