Bottinelli: “Abbiamo bloccato l’asta di Equitalia”

L'azienda in crisi ha chiesto il concordato preventivo in continuità per fermare ogni provvedimento esecutivo. La manifestazione di martedì resta comunque confermata

 "Alla fine abbiamo dovuto trovare uno strumento che evitasse l’asta di martedì. Noi non abbiamo nulla da nascondere e vogliamo fare le cose in regola". Giuseppe Bottinelli motiva così la scelta di aver fatto ricorso al concordato preventivo in continuità. Richiesta che è stata depositata sabato e di fatto blocca ogni provvedimento esecutivo che riguardi i beni dell’azienda. Il nuovo strumento, in vigore da fine estate anche nel nostro Paese, permette all’impresa in crisi di rinegoziare debiti e crediti continuando ad operare sulla base di progetti e piani che evitino il fallimento e possano ristabilire una ordinaria gestione.
"In settimana – prosegue Bottinelli – avevamo fatto una proposta ad Equitalia di saldare una parte del debito per evitare la sciagurata asta di martedì che ci avrebbe definitivamente tagliato le gambe. Di fronte all’ennesimo rifiuto abbiamo preso una decisione netta. Noi ci teniamo all’azienda e quel provvedimento ci avrabbe danneggiato in modo irreparabile. Inoltre lo riteniamo dannoso per tutti e senza portare a soluzioni per nessuno".
L’azienda di Bottinelli, come raccontavamo alcuni giorni fa, ha in corso un contenzioso per il mancato pagamento di alcune cartelle esattoriali, da cui poi è nata una denuncia per usura da parte dell’azienda stessa. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.