Coi proventi del “prestito solidale” un aiuto alla mensa della Croce Rossa

Lo comunica Banca Popolare di Bergamo: "La raccolta in anticipo sulla scadenza"

Riceviamo e pubblichiamo
Banca Popolare di Bergamo è particolarmente lieta di comunicare che, in anticipo sulla scadenza (periodo di collocamento 14/12/2012 – 31/01/2013), si è chiusa l’emissione del Prestito Obbligazionario con proventi in parte devoluti a titolo di liberalità al Comitato Locale Croce Rossa Italiana di Varese; l’intero plafond di 7.000.000 di euro (euro 5.000.000 iniziali più euro 2.000.000 di incremento plafond resosi necessario per la grande richiesta).
Ricordiamo che la finalita’ del collocamento era quella di contribuire alla realizzazione della mensa serale dei poveri di Via Dunant a Varese.
Flavio Debellini, Direttore Territoriale della Banca Popolare di Bergamo dichiara: “È la conferma che coniugare le attività imprenditoriali con quelle sociali è possibile e vincente e aver potuto incrementare il plafond originario è per noi motivo di orgoglio, così come l’elevato numero di sottoscrittori, ben 183 sul territorio, dato che testimonia la voglia di tante famiglie e imprese di “partecipare” ad un progetto che porta benefici all’intera Comunità; ricordo che tale prestito obbligazionario prevede, oltre ad un importante rendimento per i sottoscrittori,anche un contributo alla Croce Rossa di Varese per la realizzazione della mensa serale dei poveri. Sono particolarmente lieto che la Banca Popolare di Bergamo confermi ancora una volta il suo ruolo di Banca del Territorio, vicina alle famiglie, alle aziende e punto di riferimento per iniziative che generano valore sociale”.
Soddisfazione e gratitudine nelle parole di Laura Sessa, Presidente del Comitato Femminile della Croce Rossa di Varese e Referente del Fund Raising "Sono felice, davvero, uno splendido risultato. Ero molto fiduciosa sin dall’inizio, convinta che si trattasse di un’ottima iniziativa, e la conferma non si è fatta attendere, anzi si è avuta prima del previsto. Un grazie di cuore alla Banca Popolare di Bergamo per avere scelto di affiancarsi con entusiasmo alla Croce Rossa Comitato Locale di Varese e un grazie particolare a tutti coloro che, sottoscrivendo il Social Bond, hanno dato un contributo importante per l’acquisto di un montacarichi destinato alla mensa serale dei poveri.
La Croce Rossa conferirà ai sottoscrittori un attestato di merito, in riconoscenza della loro generosa partecipazione alla nostra buona causa.
Conclude Giuseppe Masnaga, Direttore Generale della Banca Popolare di Bergamo: “mi preme ringraziare tutti gli attori coinvolti in questa iniziativa, dalla comunita’ varesina che con grande attenzione al sociale ha sottoscritto il prestito obbligazionario, ai colleghi delle nostre Filiali, che con grande professionalità lo hanno proposto quale forma di investimento etico, ed infine, soprattutto, alla Croce Rossa di Varese, che opera con grande competenza su territori dove siamo presenti, in modo organizzato e professionale a supporto di persone che soffrono di molteplici disagi sociali. Il fatto che tali forme di investimento raccolgano un così ampio consenso è per noi motivo di un sempre maggiore impegno in tale direzione”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.