Martina, Regione: “Il tempo degli opportunismi è finito”

Così il segretario regionale del Partito Democratico: ""A destra tutti contro tutti. Albertini, Maroni e Formigoni attori da commedia consumata""

maurizio martina"A destra è un tutti contro tutti. Con Albertini Formigoni e Maroni attori di una commedia consumata. Protagonisti da un ventennio della politica lombarda di destra, sodali e uniti nel votare leggi e provvedimenti, ora improvvisamente si scoprono diversi". Lo dice Maurizio Martina, segretario regionale del Partito Democratico della Lombardia.
"Come credere ancora a un Formigoni – continua in una nota Martina – che nel giro di qualche giorno passa da sponsor entusiasta di Albertini e feroce nemico di Maroni a fan di Maroni e
accusatore di Albertini? O ad Albertini che dall’intendersela con Formigoni passa alle minacce contro l’ex governatore? Per non parlare di Maroni che, alla caduta della Giunta Formigoni, twittava soddisfatto ‘si è conclusa un’era’ e oggi fa campagna elettorale con lo stesso ex Presidente. Il tempo degli opportunismi è finito. Con Umberto Ambrosoli si aprirà la vera stagione del cambiamento anche in Lombardia".

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.