Violenza sessuale dopo la chat, l’uomo chiede la scarcerazione

Il 42enne ha fatto ricorso al giudice del riesame. Le versioni divergono, egli sostiene che l'incontro fosse a pagamento

Finirà al giudice del riesame la vicenda del presunto stupro nei confronti di una ragazza adescata in chat. L’avvocato Domenico Albarano, che assiste Davide Brianza, il 42enne accusato della violenza sessuale e incarcerato su ordinanza del gip Giuseppe Fazio, ha presentato il ricorso per ottenere la scarcerazione. L’udienza è fissata per giovedì prossimo. A carico di Davide Brianza vi sono indizi che lo indicano come l’autore della violenza sessuale e seppur il gip non abbia convalidato il fermo del pm Luca Petrucci ha comunque disposto la custodia cautelare. L‘avvocato del 42enne sostiene che l’incontro tra i due era stato programmato e che si trattava in sostanza di un incontro sessuale a pagamento, organizzato attraverso un contatto chat, nel sito di incontri Badoo (che pure si è dichiarato nei giorni scorsi estraneo ad attività di escort o simili). La ragazza ha invece raccontato che doveva solo andare a cena con l’uomo, ma che egli l’ha prima caricata in auto, e poi, invece di dirigersi verso un ristorante, l’ha portata in una zona boschiva e ne ha abusato. In ogni caso è una storia triste. L’uomo arrestato vive da mesi in un’auto, che secondo l’accusa era stata trasformata in alcova. Egli sostiene invece che si è trovato in una situazione di grave bisogno a causa di una separazione. E’ curioso infine anche un altro fatto. L’uomo aveva scritto tempo fa alla redazione di Varesenews segnalando il suo caso difficile, e offrendosi di fornire informazioni su una vicenda di cronaca di cui era stato, a suo dire, testimone diretto.  

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.