L’Italia del volley si ferma in finale

Troppo forte la Russia per la nazionale maschile: a Copenaghen gli azzurri si aggiudicano una medaglia d'argento insperata alla vigilia. Il terzo set fa sognare la rimonta, poi Muserskiy e compagni ci puniscono

Niente miracoli a Copenaghen: nella finale degli Europei di pallavolo maschile l’Italia si arrende alla Russia in quattro set, portando a casa una medaglia d’argento che peraltro, rispetto alle previsioni della vigilia, costituisce comunque un risultato straordinario. La nazionale di Mauro Berruto, alla decima finale continentale della sua storia, parte molto male subendo la superiorità fisica dei russi: il primo set è a senso unico (6-14, 8-16) malgrado un tentativo di recupero finale. Nel secondo parziale le cose sembrano addirittura peggiorare per gli azzurri (10-3) che però, nel momento più difficile, trovano una grande rimonta sulla battuta di Vettori: 17-18. A far soffrire le due squadre ci si mette pure un blackout dell’impianto elettrico, poi l’Italia spreca la palla del pari (21-21) e Parodi sbaglia il servizio sul set point (22-25).
Il terzo set riaccende però le speranze azzurre: dopo un lungo punto a punto (8-7, 15-15) Vettori firma il 20-18 e il 23-20, poi la Russia sbaglia per il 25-22 che riapre la partita. Nel quarto parziale i russi piazzano un break importante per il 6-10, confermandolo sul 10-15; entra Zaytsev per Vettori, ma la mossa non funziona e Muserskiy firma il 14-22, prima della chiusura di Pavlov.
A impreziosire ulteriormente gli Europei dell’Italia arrivano anche due premi individuali: Luca Vettori è il miglior schiacciatore della rassegna, mentre a Ivan Zaytsev va il riconoscimento per il miglior servizio.

Italia-Russia 1-3 (20-25, 22-25, 25-22, 17-25)
Italia:
Beretta 4, Kovar ne, Parodi 4, Vettori 21, Rossini (L), Saitta ne, Zaytsev 4, Savani 9, Travica 7, Piano ne, Birarelli 11, Giovi. All. Berruto.
Russia:
Makarov ne, Apalikov 8, Grankin 1, Sivozhelez 13, Pavlov 16, Spiridonov 4, Ashchev ne, Muserskiy 15, Ilinykh 8, Verbov (L), Mikhailov, Ermakov (L). All. Voronkov.
Arbitri:
Labasta (Rep.Ceca) e Dudek (Polonia).
Note:
Spettatori 7000. Italia: battute vincenti 4, battute sbagliate 23, attacco 39%, ricezione 53%-15%, muri 6, errori 32. Russia: battute vincenti 5, battute sbagliate 16, attacco 43%, ricezione 50%-8%, muri 11, errori 24.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Settembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.