Busto scampa il pericolo Tares, si pagherà la Tarsu

I commercianti della città tirano un sospiro di sollievo perchè il Comune ha deciso, in base ad un emendamento alla finanziaria, di far pagare secondo i vecchi criteri la tassa sui rifiuti dribblando gli aumenti per i commercianti

Busto Arsizio si conferma città della tradizione e i cittadini ci guadagnano: niente Tares per loro ma la cara e vecchia Tarsu con tutte le conseguenze che si possono immaginare. A Varese i commercianti sono sul piede di guerra nei confronti dell’amministrazione comunale dopo che si sono visti moltiplicare la tassa per lo smaltimenti dei rifiuti, calcolata in base ai criteri nuovi e che già dall’anno prossimo verranno nuovamente cambiati, mentre i commercianti e i cittadini di Busto Arsizio, grazie ad un emendamento della legge finanziaria che permette di far pagare secondo i vecchi criteri, brindano al pericolo scampato. 

Il sindaco Gigi Farioli conferma: «Abbiamo colto al volo questa possibilità anche perchè i soldi che entreranno nelle casse del comune sono sostanzialmente gli stessi di quelli che si sarebbero introitati con la Tares – spiega – la differenza è che i criteri di calcolo sono diversi e quindi non abbiamo penalizzato alcune categorie che avrebbero pagato cifre folli con l’unico risultato di rischiare di mettere in ginocchio diversi esercenti». Altre categorie, come ad esempio le banche, avrebbero beneficiato di forti riduzioni con la nuova Tares e, quindi, vanno annoverati tra gli scontenti: «Certo, ci sarà comunque un aumento per tutti rispetto a quanto pagato l’anno scorso ma questo è dovuto all’imposizione statale – prosegue Farioli – il costo del servizio verrà comunque coperto completamente e non avremo buchi di bilancio da ripianare». La giunta Farioli è riuscita, dunque, a mantenere fede alla promessa di non aumentare le tasse anche per quest’anno. Sarà l’ultimo perchè dall’anno prossimo arriveranno Tari e Tasi, le due nuove tasse su rifiuti e servizi indivisibili.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.