Il saluto degli amici a Mattia, un ventenne “diventato un uomo meraviglioso”

La chiesa parrocchiale non è riuscita a contenere tutti i ragazzi e le ragazze venute, insieme alla gente del paese, a dare l'ultimo saluto al giovane morto in un incidente stradale

C’erano tantissimi ragazzi e ragazze al funerale a Induno Olona di Mattia Ossuzio, morto pochi giorni fa in un incidente stradale. In mezzo a tantissima gente del paese, c’erano soprattutto loro, amici e coetanei di Mattia, ragazzi che ora stanno diventando adulti, come Mattia: «Avevi finito la scuola, avevi un lavoro che ti piaceva, eri diventato un uomo meraviglioso», ha detto con affetto uno degli amici intervenuti alla fine della celebrazione.

La mamma: "Ricordiamolo così, solare e sorridente".

«Sicuramente saresti stupito di quanta gente hai saputo radunare», ha detto rivolgendosi a lui un’amica, ricordando gli episodi vissuti insieme a scuola e all’oratorio, ricordando il soprannome («Mucca») rimasto a Mattia dai banchi di scuola, l’entusiasmo e il sorriso che anche la mamma vorrebbe fosse ricordato per sempre. È stata una celebrazione ricca di affetto e ovviamente di dolore fortissimo, quello evocato anche dalla lettura del Vangelo (Maria muta di fronte davanti alla morte del figlio) e dall’omelia di monsignor Franco Agnesi, che ha chiesto di trasformare il dolore in «gesti di carità e solidarietà». Sotto l’altare c’era anche il gonfalone dell’SOS Malnate, dove Mattia aveva iniziato a fare il corso da soccorritore. E poi anche le altre sue passioni, come l’Inter: una sciarpa è stata poggiata sopra ai fiori sulla bara e anche all’uscita – tra tanti ragazzi in lacrime – si è avvicinata un’amica, per affidare a Mattia la sua sciarpa nerazzurra.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 novembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore