Mirko Oro nel mirino di Striscia: “Pubblicità ingannevole”

Un servizio andato in onda lo scorso 12 novembre racconta come sia praticamente impossibile ottenere la valutazione massima del proprio oro, pubblicizzata ovunque, e il trucco del "doppio ribasso" sull'oro non puro

Cartelli ad ogni angolo di strada (molti dal gusto discutibile, ndr), pubblicità sulle reti televisive private e sulle radio e la cantilena proposta dalla catena Mirkoro è sempre la stessa: "Da noi le valutazioni più alte d’Italia, fino a 49 euro al grammo". Striscia la Notizia ha voluto vederci chiaro, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni di clienti della catena Mirkoro – Affari d’Oro rimasti delusi dalle quotazioni ricevute per i loro preziosi. Il tg satirico di Canale 5 ha voluto verificare di persona e ha preparato un servizio, andato in onda nella puntata di martedì 12 novembre (potete vederlo qui), nel quale l’inviato Moreno Morello spiega che "non è tutto oro quel che luccica".

Attraverso un complice e una telecamera nascosta sono andati a Padova, in uno dei molti negozi della catena di Mirko Rosa, per capire come è possibile farsi valutare l’oro 49 euro al grammo, quando la valutazione attuale sui mercati è di circa 31 euro. La commessa dell’esercizio specifica che valutano 49 euro al grammo alcuni gioielli di 4 marche ben precise e le nomina. A questo punto l’inviato di Striscia manda la complice nel negozio con un gioiello di una delle marche citate, chiedendone una valutazione, ma il risultato è deludente: la commessa spiega che non può applicare la massima valutazione perchè non rientrerebbe nel novero delle marche da "massima valutazione", questa volta ne cita tre ed esclude proprio quella del gioiello in questione. Seguendo questa logica è facile intuire che la massima valutazione proposta dalla catena in questione sembrerebe solo uno specchietto per le allodole o, per meglio dire, pubblicità ingannevole. L’inviato, inoltre, porta lo stesso gioiello in altri due negozi di catene diverse e ottiene una valutazione superiore (foto in alto).

La seconda scoperta Striscia la fa portando gioielli per un peso complessivo di 26 grammi sempre nello stesso compro oro e scopre il trucco del  doppio ribasso: dopo aver pesato i gioielli la commessa spiega che l’oro non è puro ma è 18 carati, dunque applica un ribasso del 32% rispetto alla quotazione odierna del metallo prezioso, poi lo ripesa e toglie un ulteriore 30% al peso. Dunque invece di acquistarlo a 21 euro al grammo, propone un prezzo che supera di poco i 18 euro. La conclusione è semplice: Mirkoro non solo non offrirebbe la valutazione più alta d’Italia ma, probabilmente, è tra le più basse sul mercato. Ma come? Proprio lui che è il numero 1 in Italia?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore