Prime parole di Aelbrecht dopo l’operazione

La giocatrice della Unendo Yamay inizia adesso un lungo periodo di riabilitazione. Lei è determinata a rientrare in campo, più forte di prima

Arriva da Freya Aelbrecht un caloroso ringraziamento a tutti i tifosi che la stanno sostenendo in questi giorni difficili attraverso i social network. Nella giornata di ieri, mercoledì 17 settembre, la Aelbrecht è stata operata con successo al ginocchio infortunato giocando con la nazionale belga. La giocatrice della Unendo Yamay inizia adesso un lungo periodo di riabilitazione per Freya, che però è determinata a rientrare in campo, più forte di prima.
Ecco le su parole rivolte ai tifosi biancorossi: “Ciao a tutti! Per prima cosa voglio ringraziarvi per tutti i messaggi e per il supporto. Non so spiegarvi quanto mi abbiano commossa. Sono estremamente dispiaciuta di non poter dare il mio contributo alla squadra in questa prima parte di stagione. Ero così impaziente di iniziare questa nuova avventura. L’operazione è riuscita benissimo e adesso sono pronta a mettere ogni energia nella riabilitazione per tornare farfalla! Sarò presto di ritorno a Busto, insieme a tutti voi!”

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.