Accordo tra Equitalia e CNA per “dare pace” agli artigiani

Assistenza più semplice e veloce e una corsia preferenziale per dialogare con l’agente pubblico della riscossione: sono questi gli obiettivi dell’accordo

Assistenza più semplice e veloce sulle cartelle di Equitalia e una corsia preferenziale per dialogare con l’agente pubblico della riscossione, alleviando alle imprese artigiane il “peso” del rapporto con Equitalia ed evitando loro almeno di presentarsi direttamente agli sportelli per lunghe ed estenuanti trattative.

Sono questi gli obiettivi dell’accordo tra Equitalia Nord e CNA Varese, che prevede l’attivazione di uno sportello telematico a cui i funzionari dell’associazione varesina potranno accedere per avviare un canale dedicato, che consenta loro di migliorare e semplificare il rapporto tra Equitalia e le realtà produttive.

Il protocollo d’intesa, che avrà una durata di due anni, è stato sottoscritto dal direttore regionale Lombardia di Equitalia Nord, Luigi Favè, e dal presidente di CNA Varese, Franco Orsi: «Lo Sportello telematico consente di svolgere numerose operazioni direttamente dal computer senza doversi recare presso gli sportelli – ha dichiarato Luigi Favè – Un progetto innovativo che rientra nel percorso intrapreso da Equitalia per rendere più semplice e diretto il dialogo con il mondo produttivo e conferma il nostro impegno nel facilitare gli adempimenti e offrire sempre maggiore assistenza».

Attraverso il sito internet www.gruppoequitalia.it, i delegati di CNA Varese potranno infatti ricevere consulenza per conto degli associati sulle situazioni più semplici o fissare un appuntamento nel più breve tempo possibile per le situazioni di particolare complessità: sgravando gli artigiani di tutta quella parte “logistica” che sulle questioni di Equitalia pesa quasi quanto le somme dovute. «L’accordo con Equitalia creerà un rapporto mediato con il riscossore, meno traumatico del rapporto diretto che l’imprenditore ha allo sportello – ha commentato il presidente di Cna, Franco Orsi – Lasciare da parte la burocrazia, per degli “uomini del fare” come sono gli artigiani, è un bene prezioso».

Accordo tra Cna Varese e Equitalia Notd

L’accordo prevede anche l’organizzazione di tavoli tecnici, incontri e seminari finalizzati ad approfondire aree tematiche sull’attività della riscossione. «Come agenti della riscossione noi siamo tenuti a rispettare norme e regolamenti altrui, e farli rispettare: per questo il rapporto con CNA sarà importante – aggiunge Favè –  Oltre al servizio agli associati, ci aspettiamo che facciano da cassa di risonanza alle nuove procedure per gli imprenditori, che possono spesso sentirsi in difficoltà». Non sempre però le novità fanno arrabbiare: «Sapere che la rateizzazione dei pagamenti, sertvizio a cui la maggior parte dei debitori di Equitalia si affida, è passata da un massimo di 75 a 120 mesi, ad esempio può essere molto importante –  sottolinea Orsi – Sono informazioni che possono permettere ad un artigiano di pianificare il suo lavoro, e pensare in maniera diversa al futuro».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Maggio 2015
Leggi i commenti

Foto

Accordo tra Equitalia e CNA per “dare pace” agli artigiani 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.