A che punto è il parcheggio dell’ospedale

L'opera, di cui si discute da anni, sta per diventare concreta. L'area individuata ospiterà circa cento posti auto per gli utenti della struttura

Progetto nuovo parcheggio ospedale angera

Un parcheggio per l’ospedale Carlo Ondoli e una nuova strada per collegare via Varesina e via Cervino (dietro la ex fabbrica della Magnesia). Sono temi di cui si discute da anni ma che ultimamente stanno prendendo forma, il primo in particolare.

L’amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Paladini Molgora ha infatti di recente approvato la rettifica della scheda dell’ambito di progettazione coordinata di via Madonnina/via Cervino che riguarda proprio questi interventi.

Nel dettaglio, è stato compiuto un passo avanti importante nell’iter che porterà alla costruzione del parcheggio per l’ospedale cittadino. L’amministrazione prevede infatti di realizzare un’area in grado di ospitare circa cento posti auto.

Il progetto originario prevedeva la cessione da parte di privati di un’area di 8.000 metri quadrati  (da destinare a verde, parcheggio da eseguire a cura del Comune e ampliamento della struttura ospedaliera) oltre a 1.450 metri quadrati di sedime stradale, la rettifica prevede invece la cessione di 6.000 metri quadrati di cui 3.000 saranno destinazione parcheggio a carico del privato e gli altri 3.000 a verde per eventuali necessità della struttura ospedaliera. Il sedime stradale passa invece dai 1.450 metri quadrati agli attuali 1.650. Nella foto in alto è possibile vedere l’area dove dovrebbe sorgere e la nuova strada di collegamento.

«Il nostro Comune – spiega l’amministrazione in una nota – riesce così ad avere un’opera che altrimenti non sarebbe in grado di eseguire per i vincoli del patto di stabilità , senza diminuire la dotazione di aree per servizi pubblici e di interesse pubblico. A questo progetto si è arrivati dopo lunghe trattative iniziate tanto tempo fa tra il nostro Comune e il privato coinvolto, a dimostrazione che tutti gli amministratori che si sono succeduti alla guida della nostra Comunità ritenevano quest’opera di fondamentale importanza. La volontà dell’attuale Amministrazione Comunale sarà quella di definire, in sede di futura riscrittura delle regole dell’attuale P.G.T, la creazione della strada che colleghi Via Cervino con Via Varesina andando di fatto a creare quella famosa ” tangenziale  nord del Paese ” di cui si è sempre parlato nel corso degli ultimi  anni. Con quest’opera si intende ancora una volta confermare l’importanza vitale del nostro Ospedale cittadino a cui tutta la nostra Comunità guarda con attenzione e speranza, con l’auspicio di tutti che gli attuali servizi erogati vengano implementati a vantaggio di tutto il nostro territorio».

di
Pubblicato il 15 dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore