Al via Gocce 2016, “quando il teatro è pensiero”

Otto spettacoli di qualità e grandi nomi del teatro contemporaneo. La rassegna teatrale parte con Marco Paolini

Attori e Attrici

Otto spettacoli di qualità e grandi nomi del teatro contemporaneo. Il cartellone della rassegna “Gocce 2016” è stato presentato ufficialmente questa mattina (venerdì 22 gennaio) ma il pubblico più attento aveva già notato le nuove proposte dell’associazione RagTime e alcuni spettacoli sono quasi “sold out”.

Il primo appuntamento infatti, è per venerdì 28 e sabato 29 gennaio con Marco Paolini (eccezionalmente al Cinema Apollonio di piazza Repubblica ndr) e i posti disponibili sono pochi. Ad attirare l’attenzione però sono stati anche gli altri sette eventi che fino a maggio saranno in scena al Cinema Teatro Nuovo.

Una rassegna presentata dal direttore artistico Adriano Gallina, in una mattina dove l’attenzione del mondo culturale varesino si trovava a discutere della chiusura della Sala Filmstudio’90. “E’ un programma che possiamo costruire anche grazie alla rete di associazioni che lavorano per la città, tra cui Filmstudio’90, e che è parte di Convergenze”, sottolinea Gallina.

“L’obbiettivo che ci poniamo è quello di ricostruire a Varese uno spazio di programmazione aperto al grande repertorio del nuovo teatro italiano – continua -. Vorremmo che si consolidi una rassegna che non sia solo di intrattenimento ma anche di pensiero su temi attuali”.

Attori e Attrici

Una scelta che il pubblico sembra apprezzare. “Il numero degli abbonamenti è cresciuto rispetto allo scorso anno e c’è una maggiore attenzione”. Una cartellone interessante dove i nomi del teatro italiano contemporaneo “sposano” spettacoli che guardano il mondo di oggi con un occhio aperto alla contemporaneità e alle sue contraddizioni. Il teatro, in questo modo, si presenta come una vera piazza di riflessione.

GLI SPETTACOLI 

La rassegna si apre venerdì 29 e sabato 30 gennaio al Teatro di Varese (piazza Repubblica) e vedrà in scena lo spettacolo “Ballata di uomini e cani” di Marco Paolini.

E’ per giovedì 18 febbraio l’appuntamento con Marco Baliani e Maria Maglietta dal titolo “Identità”. Il 3 marzo ci sarà Arianna Scommegna, una delle attrici più amate del teatro italiano, che porta sul palcoscenico lo spettacolo “Potevo essere io”. In scena il racconto di due bambini cresciuti nello stesso quartiere ma con destini differenti.

“GiOtto. Studio per una tragedia” torna ai fatti di Genova del 2001. Uno spettacolo con Giuseppe Provinzano in programma giovedì 17 marzo. L’appuntamento successivo è con “Torno indietro e uccido il nonno” di Roberto Abbiati e Andrea Brunello che parla del tempo dal punto di vista della fisica ma non solo.

Giovedì 14 aprile, alle 21 arriva la Carrozzeria Orfeo. Acclamato dal pubblico e dalla critica arriva Varese uno degli spettacoli rivelazione degli ultimi anni: “Thanks for vaselina” per la drammaturgia del varesino Gabriele Di Luca. Marco Sgarbi sarà invece in scena con “Max a Soho” (giovedì 28 aprile), ovvero il ritorno di Marx dall’aldilà. La rassegna si chiude il 12 maggio, alle 21 con l’attrice varesina Angela De Mattè e lo spettacolo “Mad in Europe”.

Per info e prenotazioni: http://www.arciragtime.it/

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 gennaio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore