S’Imerio: la festa di Bosto profuma di Olio

Il clou sarà domenica 7 Febbraio: ma la festa di Sant'Imerio, patrono di Bosto, castellanza di Varese, è già in pieno svolgimento. Sotto il segno, ormai è tradizione, dell'Olio

olio di sant'Imerio

Il clou sarà domenica 7 Febbraio, ma la festa di Sant’Imerio, patrono di Bosto, castellanza di Varese, è già in pieno svolgimento. Sotto il segno, ormai è tradizione dell’Olio di Sant’Imerio, una produzione riscoperta che da qualche anno viene portata avanti e “benedetta” dal quartiere.

E se domenica sono previsti mercatini nella zona e l’oramai tradizionale benedizione dell’Olio prodotto a Bosto, per tutta la settimana ci saranno approfondimenti culturali e spirituali, e venerdì ci sarà la seconda edizione di una processione che risale al 1400, dalla chiesa di San Vittore a quella di Sant’Imerio.

DOMENICA IN FESTA A BOSTO

Il programma di domenica prevede, nella mattinata, la chiusura di via S. Imerio al traffico automobilistico (più precisamente dalle 8 alle 13) per una esposizione di prodotti tipici e la presenza di cantastorie di strada. Durante la mattinata sarà anche possibile una visita guidata a luoghi storici di Bosto: la chiesa di S. Imerio, il convento delle clarisse, il pozzo delle monache, la casa natale del beato Cristoforo Piccinelli, la vecchia cantina del circolo di Bosto (le visite guidate sono previste dalle 10.30 e alle 12.30, con partenza dalla chiesa di S. Imerio)

Una prima benedizione “semplice” dell’olio di S. Imerio si avrà alle 9.25 in chiesa parrocchiale. La messa che segue è accompagnata dagli strumenti musicali di organo, violino e violoncello.

Alle 10.15 marcia del pellegrino: dal Monte Bernasco alla chiesa di S. Imerio, mentre alle 11.15 è prevista la benedizione solenne dell’olio di S. Imerio sul sagrato della chiesetta. Dopo la cerimonia, ci sarà una breve processione alla chiesa parrocchiale, l’accensione del ”globo”, e la nessa solenne concelebrata presieduta da monsignor Luigi Panighetti.

Alle 13.00, in oratorio, è previsto anche il pranzo: anzi “Il Mangiarino” la cui tradizione storica risale a tempi antichi, forse
addirittura a quelli romani. l pranzo è su prenotazione, è necessario rivolgersi in parrocchia. Alle 16.30: Vespri solenni in cui è inserito un riferimento al “Giubileo della Misericordia” e alle 18.00: S. Messa distinta e chiusura della festa.

GLI AVVENIMENTI DELLA SETTIMANA

Martedì 2 Febbraio, alle 15 un incontro racconterà de “Le clarisse di Bosto, 1200-1500”. Introduce Luciana Cespa Barbieri Presidente Lion Club – Varese Città Giardino, la relazione sarà dello storico Santo Cassani.

Mercoledì 3 Febbraio alle 15.00: preghiera di pace all’altare di S. Imerio, per i cristiani perseguitati nel mondo.

Giovedì 4 Febbraio alle 10.00: pellegrinaggio a Ganna sulla tomba di S. Gemolo. Conclude una S. Messa solenne

Venerdì 5 Febbraio alle 15.00: seconda rievocazione della tradizionale processione da S. Vittore a S. Imerio, inaugurata nel febbraio 1417. Prima della processione, accesso alla basilica di S. Vittore dalla Porta santa della
Misericordia. Alle 15.30 don Mario Galmarini, parroco di Ganna e don Enrico De Capitani riferiscono su “S. Imerio e S. Gemolo oggi” indicando una esatta metodologia del loro culto. Alle 16.30: benedizione con le reliquie dei due santi da parte di monsignor Panighetti. Segue nella sala parrocchiale l’inaugurazione di una mostra di documenti storici su Bosto, all’insegna del motto “Ricostruiamo le nostre radici”.

Sabato 6 Febbraio alle 10.00: convegno sulla coltivazione dell’ulivo, introdotto e presieduto  da Simone Frusca,
direttore AIPOL. Alle  20.45 nella chiesa parrocchiale concerto del Coro da camera del “Liceo Musicale” di Varese, diretto dal maestro Gabriele Conti (l’ingresso è gratuito).

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 02 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore