Bimbo aggredito da rottweiler: è grave

Il piccolo è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato all'ospedale di Bergamo in codice giallo

cane rottweiler

Un bimbo di sette anni è rimasto vittima di un’aggressione da parte di un rottweiler. È accaduto questo pomeriggio, martedì 29 marzo, a Buscate.

Il piccolo è stato salvato, curato dai sanitari del 118 e trasportato in elisoccorso all’ospedale di Bergamo dove è arrivato in condizioni gravi ma non critiche.

Il cane lo ha colpito alla testa, strappandogli i capelli.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Mi auguro che il proprietario venga multato per non aver rispettato le più elementari norme di sicurezza e l’animale abbattuto.
    Mi aspetto una raffica di minacce dai nazi-animalisti in quanto nel 2016 sembra essere proibito dargli contro.

    1. AleKava
      Scritto da AleKava

      @Felice Abbattere il cane probabilmente non serve… alla fine è un cane e fa, come può, il suo dovere…molto spesso in maniera incomprensibile per noi umani.
      Più che altro bisognerebbe chiedersi se le norme che dovrebbero impedire queste disgrazie siano sufficientemente rigide.
      Sanzioni da 3.000 euro per non dotare il cane di museruola sarebbero un ottimo deterrente.
      Resta inoltre da valutare se certe razze non debbano essere bandite. Non parlo di soppressione del cane, ma della razza…

    2. Scritto da luana_benvegnu

      caro Felice la vita di un essere umano è sacrosanta figuriamoci quella di un bimbo detto ciò se abbattessimo tutti gli umani che seviziano o uccidono i cosi detti animali rimarremmo veramente in pichi i proprietari il termine non mi piace ma voglio parlare la vostra lingua sicuramente vanno sanzionati il cane visto da un educatore per capire il motivo e se è il caso seguito non scordiamoci anche di chiedere cosa il bimbo le ha fatto per scatenare la reazione un bimbo che rispetta un animale sarà un adulto che rispetta il prossimo io amo il mio cane fa parte della mia famiglia

      1. Scritto da Felice

        Un bambino può aver fatto qualsiasi cosa senza che si tenti di addossargli la colpa di presunti comportamenti errati.
        Quel cane non sarebbe mai dovuto circolare liberamente.
        E’ come se dovessi fermarmi a pensare cosa fare, come muovermi o cosa dire ogni qual volta incontro qualcuno con un cane.
        Sarebbe un mondo delirante non crede?

  2. Scritto da Gelo

    Va bene sanzionare i proprietari di cani inadempienti ai loro obblighi, ma perchè non sanzionare anche i comportamenti “umani” scorretti?
    Mai visto un “umano” far dispetti o tirar sassi ad un cane?

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.