UYBA – Igor Gorgonzola, trionfano le piemontesi dopo due ore e mezza

Partita infinita quella tra la UYBA 2.0 e la Igor Gorgonzola Novara, finita al tie break dopo oltre 2 ore e mezzo di gioco e che ha visto trionfare le piemontesi per 2-3

Uyba Igor gorgonzola

Partita infinita quella tra la UYBA 2.0 e la Igor Gorgonzola Novara, finita al tie break dopo oltre 2 ore e mezzo di gioco e che ha visto trionfare le piemontesi per 2-3 (26-24, 21-25, 25-22, 27-29, 12-15). Novara si presenta orfana di Sansonna che segue la partita dagli spalti mentre Yilmaz torna in panchina anche se è ancora presto per rivederla in campo.

Galleria fotografica

UYBA - Igor Gorgonzola 4 di 10

Le due squadre dimostrano dalle prime palle che sarà battaglia in campo. Hagglund e compagne iniziano il primo set con una grinta che lascerebbe pensare a una vittoria facile ma a metà si fanno rimontare e la spuntano solo ai vantaggi, mentre il secondo set è Novara a tenere le redini della partita. Il terzo set Busto chiude la pratica senza grosse difficoltà mentre butta via il quarto.

Nel quinto e decisivo set le padrone di casa sembrano arrendersi, complice forse la stanchezza e regalano la partita a Novara. MVP della serata Cristina Chirichella che segna 18 punti (di cui 5 a muro e 3 ace). Top scorer per le padrone di casa è Lowe (20 punti ma anche 5 errori in battuta), seguita da Papa (18 e anche per lei ben 7 errori in battuta).

Prestazione sufficiente anche per Pisani che chiude con 11 punti all’attivo, di cui 4 muri. Dall’altra parte della rete buona prestazione anche per Fabris (top scorer della Igor con 24 punti, 2 a muro) e Fawcett (14, 4 muri). Per entrambe le squadre un impressionante numero di errori in battuta, ben 17 da ogni parte, un numero molto elevato, che vale quasi un set, mentre Novara gioca meglio a muro, segnando ben 16 puti in questo fondamentale, rispetto ai 7 di Busto.

Al termine del match Papa ammette gli errori e le occasioni mancate ma sottolinea anche la crescita della squadra: “Abbiamo avuto occasioni importanti per chiudere ma non siamo riuscite a sfruttarle. Di certo stiamo dimostrando una buona crescita e soprattutto un grosso cambiamento per quanto riguarda l’unità di squadra. Dopo la partita contro Conegliano ci siamo guardate negli occhi e abbiamo deciso che ognuna di noi doveva fare nel suo, qualcosa di meglio. Adesso tutto dipenderà da chi saprà sfruttare al meglio le ultime occasioni”.

Adesso le farfalle avranno una lunga pausa tra turno di riposo e finali di Coppa Italia, e al loro rientro dovranno affrontare le ultime due partite del campionato (contro il Club Italia e Piacenza) e sarà vietato sbagliare. Con la sconfitta di stasera la UYBA conquista un solo punto in classifica che la porta a +2 da Montichiari (impegnata domani sul campo della Foppapedretti).

LA PARTITA
Mencarelli schiera in campo capitan Hagglund in regia, Lowe opposto, Pisani e Thibeault al centro, Papa e Rousseaux in attacco, Poma libero.
Il primo set inizia con il 2-0 delle padrone di casa che vengono però subito raggiunte (2-2). Grande spettacolo in campo, le due formazioni dimostrano da subito di voler dare battaglia e le farfalle stasera sono scese in campo con tanta determinazione (5-3). Sul 9-5 coach Fenoglio interrompe il gioco per provare a riportare ordine tra le sue. Si va al time out tecnico sul 12-7 con un Novara che pasticcia tanto. Al rientro in campo le padrone di casa volano sul 17-10 approfittando dei tanti errori avversari. Le piemontesi però non ci stanno a perdere e recuperano parte dello svantaggio portandosi a -4 (20-16). Sul 21-20 è coach Mencarelli a fermare il gioco dopo la rimonta della Igor. Sul 23 pari l’arbitro estrae il cartellino giallo verso la panchina biancorossa, rea di eccessive proteste per un paio di decisioni dubbie a favore delle piemontesi. Sul 24-23 Rousseaux sbaglia la battuta e si va ai vantaggi. Sul 25-24 Mencarelli inserisce Negretti in battuta su Papa e il set si chiude 26-24 per un errore in attacco di Fabris.

Il secondo parziale inizia con il vantaggio delle piemontesi per 1-4. Ancora grande battaglia in campo con le padrone di casa che si riportano a -2 (5-7). Si va al time out tecnico sull’8-12 con i tifosi di ambo le squadre che non hanno mai smesso di incitare le proprie beniamine e al rientro in campo le ragazze della Igor mettono a segno tre punti consecutivi costringendo Mencarelli al time out per spezzare il ritmo di gioco. Sul 9-17 cambio in regia per Busto con Cialfi che entra su Hagglund. Le piemontesi continuano a giocare forte e scappano sul 16-22. La battuta fuori di Papa regala il set a Novara (21-25).

Il terzo set si apre stavolta con il vantaggio delle biancorosse (6-2), che sfruttano le tante imprecisioni delle novaresi ma che non gestiscono il vantaggio e si fanno rimontare (8-7). Mencarelli schiera in campo Degradi su Rousseaux per dare freschezza al gioco e per rinforzare la difesa. Si va al time out tecnico sull’11-12 dopo un muro punto di Fawcett su Lowe. Al rientro in campo le due formazioni si inseguono punto a punto (15-15). Dal 19pari al 21 pari, filotto di errori in battuta per entrambe le formazioni. Con grande grinta le farfalle si portano sul 24-22 accendendo il tifo del pubblico sugli spalti e l’errore di Cruz in attacco chiude i conti (25-22).

Nel quarto parziale Mencarelli schiera Degradi su Rousseaux. Inizio set equilibrato e da entrambe le parti della rete si fanno tanti errori in battuta. Le biancorosse provano a scappare e si portano sul 9-6 costringendo Fenoglio al time out. Con le farfalle avanti 14-10 il destino del set sembra ormai scritto anche perché dall’altra parte della rete le avversarie sembrano poco lucide, poi ci pensano tre muri consecutivi di Chirichella a riaprire i giochi (17-16). Le farfalle pasticciano e la Igor va a +1 (20-21) ma in campo si accende la sfida. Sul 23-22 Mencarelli mette in campo Angelina al posto della regista Hagglund e la UYBA si trova senza palleggiatore in campo e con l’arbitro che commette un clamoroso errore e assegna il 23 pari a Novara. Nel frattempo torna in campo Hagglund e Fabris sbaglia a servizio (24-23), poi il libero di Busto sbaglia clamorosamente e sono ancora vantaggi. Hagglund e compagne buttano via un sacco di occasioni e il set si chiude a favore della Igor 27-29.

TIE BREAK – Avvio equilibrato anche nel quinto set (4-4), poi Novara, complici un paio di errori biancorossi, scappa sul 5-8. Le ragazze della Igor sono scatenate e hanno capito di poter portare a casa la vittoria e due punti. Sull’8-13 Mencarelli chiama il time out e al rientro in campo Mencarelli mette in campo Cialfi in battuta su Pisani e Rousseaux su Papa. Chiude Guiggi 12-15.

IL TABELLINO
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara 2-3 (26-24, 21-25, 25-22, 27-29, 12-15)

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Rousseaux 4, Degradi 8, Cialfi, Negretti, Fondriest ne, Hagglund, Thibeault 9, Papa 18, Lowe 20, Angelina, Yilmaz ne, Pisani 11, Poma (L).
Igor Gorgonzola Novara: Fawcett 14, Bruno (L), Wawrzyniak ne, Malesevic, Guiggi 10, Cruz 10, Bonifacio, Chirichella 18, Signorile 5, Bosetti 1, Mabilo, Bosio ne, Fabris 24.
Arbitri: Palumbo, Simbari.
Note. Busto Arsizio: battute sbagliate 17, ace 3, muri 7. Novara: battute sbagliate 17, ace 5, muri 16. Durata set: 32’ 28’ 27’ 34’ 19’. Spettatori: 3882.

di
Pubblicato il 06 Marzo 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

UYBA - Igor Gorgonzola 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.