Da Cuveglio a Luino in bici, ora si può

Pronta la nuova ciclabile di fondovalle che per 17 chilometri si snoda fra Valcuvia e Lago Maggiore. A breve i lavori per realizzare la Gavirate-Besozzo. “Presto il collegamento fra lago di Varese e Verbano senza consumare una sola goccia di benzina”

Una nuova pista ciclabile che costituisce uno degli anelli di congiunzione di un progetto ambizioso ma a portata di mano: unire il lago di Varese al Verbano con un percorso da fare in bici o a piedi per gli amanti di cicloturismo e natura.

Galleria fotografica

la pista ciclabile cuveglio - rancio valcuvia 4 di 11

È difatti stata ultimata la pista ciclabile che collega Cuveglio con Luino. Il tratto finito è il percorso che va dalla frazione di Cavona a Rancio Valcuvia: si imbocca nei pressi del lago d’Oro e permette di raggiungere la nuova rotatoria lungo la statale 394; poi da lì si arriva a Luino attraverso boschi, prati e la piana del Margorabbia.

L’inaugurazione avverrà a breve, ma moltissimi utenti già da tempo la stanno utilizzando.
È un percorso che si snoda lungo il fondovalle, tutto in pianura, e che si collega con la ciclabile che da Ferrera, passando anche attraverso il vecchio precorso della tramvia, porta in Valganna.

Come si diceva, si tratta di un tassello importante – costato, assieme alla risistemazione della rotatoria di Rancio, circa 2,5 milioni – di un progetto ambizioso ma a portata di mano: congiungere la ciclabile da tutti conosciuta come quella “del lago”, col Verbano.

La giunta della comunità montana Valli del Verbano, infatti, ha approvato ieri sera una convenzione con la Provincia di Varese per realizzare il tratto di ciclabile Gavirate-Besozzo: un’opera dell’importo di un milione e 160 mila euro finanziata per 600 mila euro da Villa Recalcati, 100 mila dal comune di Besozzo e la rimanenza dall’ente montano.

la pista ciclabile cuveglio - rancio valcuvia

Questo tratto di ciclabile, i cui lavori cominceranno a inizio 2017 per terminare l’estate successiva, permetterà di avvicinare il percorso già esistente, innestandolo con la ciclabile Cittiglio-Laveno. Ma c’è dell’altro: è in programma la prosecuzione della pista ciclabile anche nel fondovalle della Valcuvia così da congiungere il tracciato – passando da Brenta, Azzio, Cuvio – a quello oggi pronto a Cuveglio (nella foto sopra).

«Il completamento dei lavori sulla Cuveglio – Rancio e l’approvazione del nuovo tracciato Gavirate-Besozzo di questa sera è motivo di grande soddisfazione per tutti noi – spiega il presidente di Comunità Montana Giorgio Piccolo – . Si tratta di misure che vanno nell’ottica di dare alla valle una ulteriore occasione di mobilità per le persone residenti, che in tutta sicurezza portano spostarsi senza accendere l’auto e condividere percorsi bellissimi e ad oggi, per molti, sconosciuti. Inoltre questo sarà sicuramente un importante impulso per lo sviluppo del turismo sulle due ruote».

Attualmente lungo l’asta della nuova ciclabile che verrà inaugurata a breve sono presenti diversi agriturismi.

«L’idea è quella di posizionare alcune aree relax dove famiglie o turisti possano fermarsi – spiega l’assessore di comunità montana Carlo Molinari – . Abbiamo pensato alla creazione di percorsi vita e alla predisposizione di pattugliamenti da parte delle nostre guardie ecologiche volontarie così da garantire un presidio a tutti i fruitori di questo bellissimo percorso».

Andrea Camurani
andrea.camurani@varesenews.it

Un giornale è come un amico, non sempre sei tu a sceglierlo ma una volta che c’è ti sarà fedele. Ogni giorno leali verso le idee di tutti, sostenete il nostro lavoro.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Maggio 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

la pista ciclabile cuveglio - rancio valcuvia 4 di 11

Video

Da Cuveglio a Luino in bici, ora si può 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.