Il pane di Angera protagonista a Milano

L'evento a Icom Milano, che riunisce nel capoluogo lombardo direttori e conservatori di musei di tutto il mondo per un confronto sul settore

varie

Il pane di Angera protagonista a Icom Milano, evento che riunisce nel capoluogo lombardo direttori e conservatori di musei di tutto il mondo per un confronto sul settore.

Il pane, riproposto grazie a studi e approfondimenti sviluppati dal museo archeologico di Angera in collaborazione con i negozianti della città e coadiuvati dal Comune, è stato offerto ai partecipanti, che ne hanno apprezzato la millenaria bontà.

Le pagnotte sono state sfornato dal panettiere di Angera Claudio Giombelli alle 6 di questa mattina ed è stato portato a Milano da Valeria Baietti, assessore alla Cultura del Comune di Angera, presente ad Icom insieme alla conservatrice del museo angerese Cristina Miedico. La ricetta del pane di Angera è stata elaborata da Claudio Mei Tomasi del ristorante Il Porto sul Lungolago di Angera seguendo le indicazioni di SlowFood. Il pane di Angera può essere gustato in vari ristoranti angeresi che lo propongono in menù.

Tommaso Guidotti
tommaso.guidotti@varesenews.it

A VareseNews ci sono nato. Ho visto crescere il giornale e la sua comunità, sperimentando ogni giorno cose nuove. I lettori sono la nostra linfa vitale, indispensabili per migliorare sempre.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Luglio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.