No al referendum, “da qui riparte anche la destra cassanese”

Andrea Del Piano, di Azione Nazionale, soddisfatto dell'esito e della mobilitazione che ha coinvolto anche Lega Nord, Fratelli d'Italia e Forza Nuova

bandiera italiana

Riceviamo e pubblichiamo

 

Abbiamo aderito alla campagna referendaria per il tramite del Comitato per il No – Sovranità Popolare promosso da Azione Nazionale. Allo scopo di aggregare altri comitati ed altre realtà associative, come ha fatto il Movimento Azione Italiana, abbiamo anche manifestato come associazione l’apprezzamento per gli altri comitati civici spontaneamente sorti a Cassano Magnago.

Ma anche Lega Nord, Fratelli d’Italia e Forza Nuova hanno fatto la loro parte. Numerose iniziative che sono servite a spiegare ai cassanesi che la carta costituzionale con i suoi valori democratici appartiene al popolo, non a chi ne abusa portandone semplicemente il nome. È stata insomma una grande mobilitazione unitaria che ha portato buoni frutti, come testimoniato dai numeri. Il Si cassanese non è arrivato neanche al 40%.

Come destra cassanese abbiamo molto altro da fare da qui in avanti e non cadremo nella trappola di considerare l’esito referendario come un traguardo. Abbiamo solamente posto una prima pietra su un progetto tutto nuovo da costruire in vista delle prossime amministrative del 2017. Una nuova casa per una nuova destra cassanese, quella che è tristemente mancata nella nostra città fino ad oggi.

Andrea Del Piano

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore