Varese News

I rapporti fra Italia e Svizzera e la “questione territoriale”

I rapporti fra Italia e Svizzera e la “questione territoriale”: incontro venerdì a Germignaga con i deputati dem Enrico Borghi e Angelo Senaldi

dogana svizzera apertura lunga

La presentazione del libro “Piccole Italia, le aree interne e la questione territoriale” dell’onorevole democratico Enrico Borghi, si terrà venerdì 28 luglio alle ore 21 all’Anfiteatro Renzo Villa – Parco Boschetto a Germignaga.

Sarà l’occasione per fare il punto della situazione sui rapporti tra Italia e Svizzera con particolare riferimento ai comuni di frontiera e ai lavoratori frontalieri. Grazie proprio alla presenza di Borghi, che per il Pd segue il tema alla Camera, e a quella dell’onorevole varesino Angelo Senaldi, primo firmatario dell’interrogazione al Ministero degli esteri sulle chiusure dei valichi di frontiera, si parlerà dello stato dei negoziati sul nuovo accordo fiscale fra Roma e Berna, della stesura dello “Statuto del frontaliere” e delle ultime importanti novità introdotte, grazie al Partito Democratico, nella manovra approvata a giugno. Modererà l’incontro il capogruppo in Provincia, Paolo Bertocchi.

Il libro di Borghi, che è anche presidente nazionale dell’Unione delle Comunità Montane, è una riflessione su cosa sia la politica territoriale, dopo la fine dell’interventismo statale e la crisi del regionalismo, e su cosa possano rappresentare i territori nella sfida della modernizzazione italiana. Le statistiche e gli indicatori parlano dell’emergere in Italia di una vera e propria “questione territoriale”, con una marcata polarizzazione tra territori nei quali si concentrano opportunità, risorse, servizi e investimenti e aree in cui si acuiscono l’invecchiamento, la povertà e la desertificazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore