L’Ensemble al centro del convegno dell’Istituto Gerolamo Cardano

Un simposio sull’ensemble con Amalia Ercoli Finzi e molti altri studiosi. Si terrà il 7 luglio il tredicesimo convegno dell’Istituto di Studi Superiori Gerolamo Cardano

castello visconti di san vito somma lombardo

Il tredicesimo convegno dell’Istituto di Studi Superiori dell’Insubria Gerolamo Cardano si terrà a Somma Lombardo presso il Castello Visconti di San Vito il prossimo 7 luglio alle ore 15.

Il titolo del simposio è “Ensemble: il senso dell’insieme” ed è organizzato dall’Istituto, presieduto dal Professor Renzo Dionigi, in collaborazione con la Fondazione Visconti di San Vito Onlus, presieduta dall’Avvocato Gaetano Galeone, l’Università degli Studi dell’Insubria e l’International Research Center for Local Histories and Cultural Diversitiese con il patrocinio e contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus.

La scienziata italiana Amalia Ercoli Finzi, insieme all’Accademico dei Lincei Giancarlo Andenna, all’infettivologo Paolo Grossi, al giornalista sportivo Claudio Gregori, al pianista Corrado Greco e allo studiosoAchille Ghidoni rifletteranno sul concetto di Ensemble.

Il termine “ensemble” richiama immediatamente suggestioni musicali, ma il concetto, inteso nel senso più ampio come collaborazione di un gruppo per il raggiungimento di un obiettivo, pertiene anche ad altri importanti àmbiti. Dalla musica allo sport, dalle attività produttive a quelle scientifiche, la società si è evoluta impegnando al meglio soggetti diversi per raggiungere uno o più intenti comuni, con risultati di grande valore intellettuale, sociale e politico. Ne offre modelli applicativi esemplari la medicina: qui la collaborazione tra le diverse discipline e specialità diventa determinante per la riuscita di delicati interventi. Lo stesso vale per la collaborazione internazionale di team scientifici nell’organizzazione delle missioni spaziali, per gli sport di squadra, o, in chiave storica, per la vita comunitaria di cui sono un esempio le confraternite e i monasteri di epoca medievale e, naturalmente, per gli ensemble in campo musicale, dalle piccole formazioni di musicisti fino alle complesse formazioni orchestrali di strumenti e coro, con il coinvolgimento di centinaia di soggetti.

La giornata di studio si propone di offrire spunti di riflessione sui vari aspetti e le diverse aree di applicazione del concetto di ensemble che, sviluppando linguaggi professionali comuni, permette di interagire superando ogni barriera linguistica e culturale; il programma prevede i saluti di benvenuto dei Presidenti, a seguire l’introduzione di Achille Ghidoni (Università degli Studi dell’Insubria) su “Il concetto di “ensemble”. Il programma prosegue con gli interventi: “Il mondo monastico medievale: dalla centralizzazione del potere in un solo vertice al sistema della decisionalità partecipata nei Capitoli generali”, Giancarlo Andenna (Accademia dei Lincei); “Le missioni spaziali: un “Affare di Stati”, Amalia Ercoli Finzi (Politecnico di Milano); “Evoluzione del gioco di squadra nello sport moderno”, Claudio Gregori (Gazzetta dello Sport), che il 15 luglio ritirerà a Pontremoli il Premio Bruno Raschi, legato al Bancarella Sport. A seguire gli interventi “Il trapianto d’organo quale modello di integrazione multidisciplinare”, Paolo Grossi (Università degli Studi dell’Insubria); “Con-sonanze. Il valore della socialità nell’esperienza musicale”, Corrado Greco (Conservatorio di Milano).

A conclusione dei lavori: Concerto del Quartetto d’archi ‘Glenn Gould’, diretto dalla D.ssa Michela Carù e presentato da Achille Ghidoni. Introduzione dei brani musicali in programma a cura del Maestro Michele Rinaldi.

Ingresso libero.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore