Avramovic torna protagonista, Cain si scuote in tempo

La guardia serba è decisiva al pari di Wells nel successo su Pistoia. Il pivot inizia male ma è ottimo nell'ultimo quarto. Okoye sottotono

Openjobmetis Varese - The Flexx Pistoia 81-73

AVRAMOVIC 7,5 – La miglior partita da molto tempo a questa parte. Aleksa lascia da parte per una volta tremori, timori, alti-e-bassi, entra subito in gas e lascia il segno a più riprese sul match. Anche, e questo non era previsto, accettando di sfidare le trappole dei pistoiesi che gli lasciano strada libera per la penetrazione a destra. Puniti per due volte. Peccato solo per quei frangenti in cui vuole strafare, ma stavolta ego te absolvo.

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - The Flexx Pistoia 81-73 4 di 46

PELLE 6 – L’impatto di Norvel sulla gara meriterebbe un voto ben superiore, perché con lui al posto di Cain i lunghi della The Flexx vanno a cuccia. Però il caraibico si rovina presto con i falli e in pratica si elimina dal secondo tempo: il voto non può decollare.

NATALI 5 – Continua ad avere qualche spazio, ma lo 0/2 ai liberi è una condanna per la sua pagella.

OKOYE 5,5 – Nove punti, tre rimbalzi, due assist che non bastano per la sufficienza. Dalla sua ha l’intraprendenza che manca a molti compagni, però Stan è piuttosto impreciso al tiro (33% complessivo), talvolta sbadato in difesa (anche se su Mian era partito bene) e soprattutto poco lineare nelle scelte da fare sul parquet.

TAMBONE 5,5 – Stavolta Wells gli toglie la scena e lui, nei pochi minuti trascorsi in campo, non riesce a graffiare.

CAIN 6,5 – Soffre chili e centimetri dei lunghi toscani, soprattutto nelle battute iniziali. Poi rientra con più convinzione senza però incidere sul match, almeno fino all’ultimo periodo. Lì cambia marcia: due stoppate (quella su Magro vale la svolta), cinque punti e la guardia al canestro da vero mastino.

FERRERO 5,5 – Dalla prima azione si vede a occhio la differenza di stazza con Bond, cioè l’uomo di cui si deve occupare, e si intuisce che per il capitano la serata può essere difficile. Così è, lui prova qualche giochetto di intelligenza ed esperienza per stare a galla ma in attacco non trova nulla.

WELLS 7,5 (IL MIGLIORE) – Dalle stalle alle stelle, speriamo non solo per questa occasione. Caja lo ha catechizzato su ciò che la squadra (e i tifosi, e i dirigenti) si attendono da lui e Cameron, che non è uno sprovveduto, trova il modo per darsi la scossa giusta. Antipasto a fine secondo periodo (5 punti e una stoppata in meno di 1′), piatto forte nel finale quando, semplicemente, la vince lui. Very Wells.

WALLER 6 – Alla fine sta nel quintetto che conquista il referto rosa, mette assieme cifre oneste e non fa danni. Quindi 6, ma se ci chiedete se ha giocato bene, la risposta è un “mica tanto”. Perché va bene essere tiratori, ma Tay qualche volta esagera, mandando fuori giri l’attacco.

HOLLIS 6 – Voto difficile perché Caja – secondo noi non sempre a ragione – lo lascia a lungo seduto. Vero, quando rientra fa cilecca un paio di volte, ma non è neppure semplice scaldarsi in pochi secondi. Gli diamo la sufficienza, se non altro perché contribuisce a respingere l’ultimo assalto pistoiese con buon lavoro a rimbalzo.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - The Flexx Pistoia 81-73 4 di 46

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore